home | area personale         schemi | tutorial | robotica | pic micro | recensioni         forum | chat irc         faq | contatti         store | Ordina PCB
username
password
cerca

 
FORUM: Elettronica Generale
Qui si parla di tutto....dall'analogico al digitale, dal software all'hardware, dal semplice crepuscolare al computer.


Mini lampada di emergenza
     
Autore Messaggio opzioni
morbifede




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
24.09.2021, alle ore 15:52
Mini lampada di emergenza 

Un saluto a tutto ilgruppo.
Dopo una delle ultime mancate reti dell’ENEL ho deciso di costruire una mini lampada di emergenza con i componenti che mi ritrovo nei vari cassettini, e fra questi componenti c’è anche un TP4056 che è un piccolo modulo per la carica di batterie al litio e una batteria la litio 18650 da 2600ma.
Ho tirato giù due schemini e vorrei sapere il vostro parere quale sia il più conveniente realizzare

morbifede




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
24.09.2021, alle ore 15:56
Ho dimenticato di aggiungere che i 5V di ingresso sono ricavati dal solito carica batterie per cellulari o mp3
Kaput





postato il:
24.09.2021, alle ore 15:57
Il farei quello con i transistor dovrebbe scaricare meno la batteria.
ENRICO51





postato il:
24.09.2021, alle ore 17:00
Se l'accensione della lampada serve solo al buio, per evitare un inutile consumo della batteria, abbinerei un semplice crepuscolare.


L'uomo ha diviso l'atomo ma non sa dividere il pane
morbifede




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
24.09.2021, alle ore 17:29
ENRICO51:
Se l'accensione della lampada serve solo al buio, per evitare un inutile consumo della batteria, abbinerei un semplice crepuscolare.


La lampada serve solo quando manca ENEL in ogni caso quando la rete c'è la batteria è in carica e mantenimento e si attiva ad accendere il led solo quando manca la rete
morbifede




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
24.09.2021, alle ore 17:34
Forse inganna il secondo schema perchè non ho specificato che e stato disegnato con relè a riposo cioè quando manca la 230V che alimenta il carica batterie e perciò manca la 5V che tiene eccitato il relè.
ENRICO51





postato il:
24.09.2021, alle ore 18:40
Volevo dire che se l'ambiente, di giorno, è sufficientemente illuminato dalla luce solare, l'accensione del led potrebbe non servire. In questo caso potrebbe essere utile far accendere il led solo quando la luce solare diminuisce, sempre in assenza della tensione di rete.


L'uomo ha diviso l'atomo ma non sa dividere il pane
double_wrap




una ogni 100 livelli
una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
24.09.2021, alle ore 20:35
Entrambi i circuiti fanno lo stesso mestiere , quindi la scelta potrebbe essere fatta rispetto al flusso incrementale di corrente e di campo magnetico (la parte a monte della batteria resta la stessa in entrambi i casi)

In presenza di rete nel primo circuito e' in conduzione solo il primo transistor quindi stimiamo poco meno di 10 mA fra Ib ed Ic, nel secondo il rele' e' sempre energizzato.
Se la corrente assorbita dal rele' è maggiore di 10 mA e' meglio il primo circuito altrimwenti e' meglio il secondo.
A parita' di condizioni si puo' valutare l'incremento che il campo magnetico generato dal rele' porta all'universo (!), per gli amanti del fengh shui e' quindi meglio il primo circuito.

ps. mi sembra che il TP4056 controlli SOLO la <carica> della cella al litio ma NON la scarica. Se si ipotizza che la mancanza rete sia abbastanza lunga da scaricare la cella, vale la pena di inserire un controllo anche sulla scarica, ovviamente se c'e' roba nel cassetto PSS....



"se peso cado, ma se cado non peso"
adamatj.altervista.org
morbifede




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
25.09.2021, alle ore 15:42


ps. mi sembra che il TP4056 controlli SOLO la <carica> della cella al litio ma NON la scarica. Se si ipotizza che la mancanza rete sia abbastanza lunga da scaricare la cella, vale la pena di inserire un controllo anche sulla scarica, ovviamente se c'e' roba nel cassetto PSS....
[/quote]

Ho trovato questo sito dove viene specificato che il 4056 funziona anche sul controllo della scarica.
https://acoptex.com/project/9446/basics-project-082a-lithum-…
double_wrap




una ogni 100 livelli
una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
25.09.2021, alle ore 20:24
pero' serve un qualcosa IN SERIE alla batteria al litio che la stacchi dal carico, nel link citato c'e' un DW01A ed un FS8205A per questo
This module uses the TP4056 Li-Ion charge controller IC and a separate protection IC



"se peso cado, ma se cado non peso"
adamatj.altervista.org
segui questo thread con grixFC, per questa funzione devi aver installato il software grixFC

torna su
     

Come utente anonimo puoi leggere il contenuto di questo forum ma per aprire una discussione
o per partecipare ad una discussione esistente devi essere registrato ed accedere al sito




 

 
 
indietro | homepage | torna su copyright © 2004/2021 GRIX.IT - La community dell'elettronica Amatoriale