home | area personale         schemi | tutorial | robotica | pic micro | recensioni         forum | chat irc         faq | contatti         store | Ordina PCB
username
password
cerca

 
FORUM: Robotica
Finalmente un posto dove poter discutere di robotica, scambiarsi idee, progetti ed opinioni. Partecipa anche tu...


Vileda Cleaning robot modificato - come gestisco la batteria?
     
Autore Messaggio opzioni
baritonomarchetto





postato il:
03.03.2018, alle ore 09:38
Vileda Cleaning robot modificato - come gestisco la batteria? 

Ciao ragazzi, titolo un po\' criptico ma ora vedo di spiegarmi meglio.
Ho recentemente comperato un robottino vileda che non funzionava bene per buttarmi un po\' nella robotica. Sono riesco a fargli fare un po\' quello che voglio avendo sostituito il microcontrollore priginale con una arduino (MEGA).
Ora mi trovo a volerlo un po\' estendere nelle funzionalità e devo prelevare tensioni dalla batteria.
Inizialmente pensavo di prelevare direttamente le tensioni dai terminali B+ e B- e abbassarle a mio piacimento tramite qualche partitore di tensione. Poi mi sono chiesto: \"ma in fase di ricaroca non rischio di bruciare i circuiti \"extra\" dato che la polarità risulterà invertita?
Voi che ne pensate?
Grazie e scusate se mi sono dilungato troppo
double_wrap




una ogni 100 livelli
una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
03.03.2018, alle ore 15:47
[CUT] in fase di ricaroca non rischio di bruciare i circuiti \"extra\" dato che la polarita' risultera' invertita [CUT]

E perche' mai la polarita' della batteria dovrebbe invertirsi durante la ricarica?

Usa un regolatore di tensione (meglio se a bassa caduta) collegato alla batteria per ottenere le tensioni che ti servono e verifica che eroghi la corrente necessaria ai circuiti a valle (soprattutto se ci sono motori o attuatori)



"se peso cado, ma se cado non peso"
adamatj.altervista.org
baritonomarchetto





postato il:
03.03.2018, alle ore 20:40
Avrei giurato che per invertire la direzione degli elettroni (carica) fosse necessario applicare una tensione inversa rispetto a quella di scarica e, di conseguenza, tutti i circuiti connessi alla batteria in fase di carica si sarebbero trovati alimentati invertiti.
Grazie per la puntualizzazione ;)
rcc.roberto



[pagine pubblicate]

postato il:
03.03.2018, alle ore 21:24
Attento che le batterie non trattate nei dovuti modi, hanno il vizio di esplodere....
baritonomarchetto





postato il:
03.03.2018, alle ore 22:38
Tranquillo: il caricabatterie è il suo e non lo tocco.
baritonomarchetto





postato il:
04.03.2018, alle ore 10:29
Mi sono spiegato male: intendevo il circuito di ricarica della batteria e suoi collegamenti
FrancoGual



[pagine pubblicate]

postato il:
04.03.2018, alle ore 15:24
La batteria è come un secchio, per riempirlo, secondo il principio dei vasi comunicanti , devi avere un altro contenitore ad un livello più alto (potenziale).
Quindi per caricare una batteria serve semplicemente una tensione più altra.
Poi i limiti necessari sono una necessità costruttiva, specifica per tipologia di batteria.



Anche il viaggio più lungo inizia con un piccolo passo.
Si vis pacem, para bellum!!!
Mark Zuckerberg ha reso suoi schiavi milioni di persone senza che se ne rendessero conto. F.G.
<Avete vinto voi,ma almeno non riuscirete a considerarmi vostro complice> Da Mediterraneo.
Inferno,Canto III,verso 51 Virgilio dice.........
baritonomarchetto





postato il:
06.03.2018, alle ore 09:08
Grazie Franco. Utilizzo alimentatore e circuito di ricarica originali del robottino, quindi non c'è pericolo. Mi stavo fasciando la testa prima di romperla ;)
segui questo thread con grixFC, per questa funzione devi aver installato il software grixFC

torna su
     

Come utente anonimo puoi leggere il contenuto di questo forum ma per aprire una discussione
o per partecipare ad una discussione esistente devi essere registrato ed accedere al sito




 

 
 
indietro | homepage | torna su copyright © 2004/2020 GRIX.IT - La community dell'elettronica Amatoriale