home | area personale         schemi | tutorial | robotica | pic micro | recensioni         forum | chat irc         faq | contatti         store | Ordina PCB
username
password
cerca

 
FORUM: Elettronica Generale
Qui si parla di tutto....dall'analogico al digitale, dal software all'hardware, dal semplice crepuscolare al computer.


Rilevatore tensione e frequenza variabile
     
Autore Messaggio opzioni
schottky





postato il:
31.07.2020, alle ore 08:10
Il circuito che proponi, a quanto si capisce da quanto dici termina con una cosa del genere

il fotoaccoppiatore si attiva quando sul led interno circola una corrente sufficiente, quando questo accade ai capi del led c'è la tensione di caduta diretta del diodo che si aggira ad 1.5V come vedi un qualsiasi diodo zener che sia da 5 da 7 o da 300V non ha alcuna funzione nel circuito perchè non va MAI in conduzione. Se inserisci una resitenza di opportuno valore tra zener e led l'attivazione del fotoaccoppiatore avviene esattamente come prime, l'unico effetto è che lo zener limita la tensione applicata alla coppia resistenza-led e quindi protegge il led da correnti troppo elevate.
Certamente no fa quello che vuoi tu



Il vantaggio di essere intelligente e' che si puo' sempre fare l'imbecille, mentre il contrario e' del tutto impossibile. -- W. Allen
alessandro.v





postato il:
31.07.2020, alle ore 11:29
schottky:
Il circuito che proponi, a quanto si capisce da quanto dici termina con una cosa del genere

il fotoaccoppiatore si attiva quando sul led interno circola una corrente sufficiente, quando questo accade ai capi del led c'è la tensione di caduta diretta del diodo che si aggira ad 1.5V come vedi un qualsiasi diodo zener che sia da 5 da 7 o da 300V non ha alcuna funzione nel circuito perchè non va MAI in conduzione. Se inserisci una resitenza di opportuno valore tra zener e led l'attivazione del fotoaccoppiatore avviene esattamente come prime, l'unico effetto è che lo zener limita la tensione applicata alla coppia resistenza-led e quindi protegge il led da correnti troppo elevate.
Certamente no fa quello che vuoi tu


Forse non sono riuscito a spiegarmi.
Ripartiamo da capo.
Ho un generatore di tensione sinusoidale trifase, dove la tensione di comando varia dai 200v ai 600v e la frequenza varia dai 40Hz ai 70Hz. Le rampe durante i cambi di tensione sono configurate con tempi di 0,1 secondi.
Ho necessità di sapere, nel modo più preciso possibile, quando il generatore sta erogando tensione (devo fare un totalizzatore con base tempo millisecondi). Volevo tenermi la soglia di tesione > 7-10v per determinare il generatore attivo.
Essendoci tensioni e frequenze variabili pensavo di inserire un ponte raddrizzatore tra le fasi e, utilizzando uno schemettino simile al tuo ma con la resistenza a protezione del foto accoppiatore, avere un feedback su ingresso di un PLC. Il diodo zener dovrebbe mantenere i 5,6v ai capi della resistenza e del fotoaccoppiatore, come anche tu hai detto.
Il problema è che devo prendermi degli zener e delle resistenze con molti W. Inoltre ho un assorbimento significativo (qualche A) da questo circuito, ed utilizzando dei multimetri digitali per misurare tensioni e correnti, rischio di falsare la misura.
rcc.roberto



[pagine pubblicate]

postato il:
31.07.2020, alle ore 11:43
Utilizza un TA, esistono anche a soglia, hanno un transistor internamente che commuta al raggiungimento di una prefissata corrente.
schottky





postato il:
31.07.2020, alle ore 11:48
Penso di arrendermi DA DOVE VENGONO i 7-10V (che prima erno 5 poi 7) quel circuito, anche con la resistenza diventa attivo con 1.5V
Seconda cosa se la rampa va da 200 a 600 (altri numeri che cambiano ad ogni post) che te ne fai del circuito che segni i 5, no 7, no 10V? sia con 200 che con 600 è sempre attivo
Se hai assorbimenti elevati per misurare le correnti devi usare degli accorgimenti (shunt adeguati, trasformatori di corrente etc) per la tensione dell'assorbimento elevato non ti importa un piffero.
Essendo tensioni alternate DI CH VALORE DI TENSIONE STIAMO PARLANDO? te lo avevo gia chiesto, ma nulla



Il vantaggio di essere intelligente e' che si puo' sempre fare l'imbecille, mentre il contrario e' del tutto impossibile. -- W. Allen
schottky





postato il:
31.07.2020, alle ore 11:52
Comunque fai bene a rincominciare da capo, con chiarezza, ho notato adesso che la tensione da 200-600V che credevo fosse la tensione di uscita del generatore è diventata 'tensione di comando'. sono sempre più perplesso


Il vantaggio di essere intelligente e' che si puo' sempre fare l'imbecille, mentre il contrario e' del tutto impossibile. -- W. Allen
alessandro.v





postato il:
31.07.2020, alle ore 11:59
tu schotty non capisco se stai partecipando per aiutare o per mettere i puntini sulle I. Se usi un sinonimo o una parola simile non è che devi entrare in crisi. Comunque probabilmente la soluzione del TA potrebbe effettivamente funzionare in maniera più semplice ripensandoci
schottky





postato il:
31.07.2020, alle ore 13:18
Tensione di comando e di uscita non sono affatto sinonimi. Ovviamente partecipò solo per aiutare, ma se non spieghi chiaramente non è possibile. Per questo ti so sollecitando a dirla tutta e per bene


Il vantaggio di essere intelligente e' che si puo' sempre fare l'imbecille, mentre il contrario e' del tutto impossibile. -- W. Allen
double_wrap




una ogni 100 livelli
una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
31.07.2020, alle ore 13:54
alessandro.v:
[CUT] Ho un generatore di tensione sinusoidale trifase, dove la tensione di comando varia dai 200v ai 600v e la frequenza varia dai 40Hz ai 70Hz. Le rampe durante i cambi di tensione sono configurate con tempi di 0,1 secondi.
Ho necessità di sapere, nel modo più preciso possibile, quando il generatore sta erogando tensione (devo fare un totalizzatore con base tempo millisecondi). [CUT]


anche io sono de' coccio: la <tensione di comando da 200 a 600 volt> viene
a) erogata dal generatore di tensione <trifase> ed alimenta il carico trifase?
b) viene erogata da un generatore monofase da banco e pilota il generatore trifase (che so un avvolgimento di campo o roba simile)?

Tu vuoi misurare la tensione trifase (magari concatenata) del punto <a> oppure la
tensione monofase del punto <b>?

Magari vuoi misurare a quale tensione di eccitazione il tuo generatore trifase inizia ad erogare tensione. Magari sto dicendo io fesserie intorpidito dal lauto pasto...

Suvvia, non e' mica un segreto industriale un set di misura!



"se peso cado, ma se cado non peso"
adamatj.altervista.org
rcc.roberto



[pagine pubblicate]

postato il:
31.07.2020, alle ore 14:34
Ha pienamente ragione schottky, qui non parliamo di cose astratte, parliamo di cose ben precise con misure ben precise.
Tu fin dall'inizio hai spiegato poco o nulla, ad ogni post hai dato valori diversi (prova a rileggerti), non hai risposto a domande importanti, non hai detto se questo generatore ha un carico e di che genere.

Oltretutto generatori di questo genere si usano in industria o in laboratori, questo è un forum amatoriale per risolvere problemi di lavoro ci sono ingegneri a pagamento.

In conclusione, non criticare chi ti sta aiutando, sii tu più chiaro ed esaustivo e preciso nelle tue richieste.

Se poi non puoi parlare perché c'è un segreto da rispettare, allora non è questo il posto per chiedere aiuto.
FrancoGual



[pagine pubblicate]

postato il:
31.07.2020, alle ore 15:25
Fare letture 'veloci' con un PLC è un ossimoro a meno di usare ingressi high speed dedicati.
Poi dallo schema ho capito molte cose e mi tengo a distanza di sicurezza.



Anche il viaggio più lungo inizia con un piccolo passo.
Si vis pacem, para bellum!!!
Mark Zuckerberg ha reso suoi schiavi milioni di persone senza che se ne rendessero conto. F.G.
<Avete vinto voi,ma almeno non riuscirete a considerarmi vostro complice> Da Mediterraneo.
Inferno,Canto III,verso 51 Virgilio dice.........
segui questo thread con grixFC, per questa funzione devi aver installato il software grixFC

torna su
     

Come utente anonimo puoi leggere il contenuto di questo forum ma per aprire una discussione
o per partecipare ad una discussione esistente devi essere registrato ed accedere al sito




 

 
 
indietro | homepage | torna su copyright © 2004/2020 GRIX.IT - La community dell'elettronica Amatoriale