home | area personale         schemi | tutorial | robotica | pic micro | recensioni         forum | chat irc         faq | contatti         store | Ordina PCB
username
password
cerca

 
FORUM: Elettronica Generale
Qui si parla di tutto....dall'analogico al digitale, dal software all'hardware, dal semplice crepuscolare al computer.


Vbe transistor BJT
     
Autore Messaggio opzioni
schottky





postato il:
16.11.2020, alle ore 05:44
MB54:
LTC6995


Avevo pensato anch'io a questo ma il quesito non ha senso, è scritto chiaramente sul DS che la tensione DIV va rapportata a V+ e il modo migliore per ottenerla è un semplice partitore, il sistema delle tre pile è assurdo e non si capisce cosa ci azzecchi la Vbe o Vce che sia



Il vantaggio di essere intelligente e' che si puo' sempre fare l'imbecille, mentre il contrario e' del tutto impossibile. -- W. Allen
bergio70



[pagine pubblicate]

postato il:
16.11.2020, alle ore 07:16
come sempre teniamo le cose ben nascoste, forse qui trovi la soluzione:

http://www.grix.it/forum/forum_thread.php?ftpage=1&id_forum=…




La risposta dipende solamente dalla domanda.
Rispondo nello stesso luogo e nei termini che ritengo più opportuni.
Se la cosa non piace a qualcuno... non so che farci.


http://iw1au.altervista.org/au_AXR.html

Molti altri non mi sopportano, e la cosa è reciproca.

http://www.iw1axr.eu

Daniele
arivel





postato il:
16.11.2020, alle ore 09:24
allora provo a spiegare a parole tutto il quadro cosi forse si capisce qual'è il contesto .premetto che i timerblox non li conosco e non so se vanno bene per quel che devo fare .
in pratica si tratta di realizzare un telecomando Ir che deve trasmettere dall' altra parte un impulso (la durata del quale è ancora da definire ) composto da una sequenza di stato alto - stato basso .
lo schema a cui ho pensato ma che per ora è solo nella mia mente e ancora incompleto è cosi composto :
per risparmiare energia e far lavorare il circuito solo quando serve , al positivo c'è un SCR il cui gate è comandato da un pulsante poi in serie un optomos (contatto NC) vedremo poi a cosa serve.
https://www.ixysic.com/home/pdfs.nsf/www/LCB717.pdf/$file/LC…
SCR e optomos hanno anche altre 2 funzioni : fornire tensione ai componenti restanti e far ripetere il ciclo se tenuto premuto il pulsante .
sotto questi due il timerblox che deve iniziare a lavorare quando si innesca L'SCR e un encoder Ir a cui arriva il famoso imulso dal timerblox .
quando finisce il ciclo un pezzo di circuito ancora da definire ha il compito di mandare un impulso all' optomos che disinnesca L'SCR e tutto il circuito si spegne .spero di non aver tralasciato niente






bergio70



[pagine pubblicate]

postato il:
16.11.2020, alle ore 09:46
sono tardo.

A parte il fatto che una volta innescato l'SCr devi togliergli tensione per disinnescarlo.
non è chiaro perchè porre scr e optomos in serie...
Se devi comandare qualcosa tenendo premuto un pulsante non basta il pulsante??

Lo schema lo hai pensato tu, noi no...

Dato che evidentemente non c'è la volontà di spiegarsi come si deve da parte mia chiudo qui.

Auguri per il tuo progetto.




La risposta dipende solamente dalla domanda.
Rispondo nello stesso luogo e nei termini che ritengo più opportuni.
Se la cosa non piace a qualcuno... non so che farci.


http://iw1au.altervista.org/au_AXR.html

Molti altri non mi sopportano, e la cosa è reciproca.

http://www.iw1axr.eu

Daniele
schottky





postato il:
16.11.2020, alle ore 11:32
Indubbiamente non si è capita una cippa anzi la situazione è peggiorata, resta ben definito un fatto: che comunque sia costruito questo segreto dispositivo (direi più acconciamente, mostro) se usa un LTC6995 bene la pin DIV ci deve andare una aliquota ben definita della tensione di alimentazione del medesimo LTC6995 ottenibile con un partitore resistivo. Non mi pronuncio, per carità di patria sull'uso degli SCR in dispositivi alimentati con pile a stilo.


Il vantaggio di essere intelligente e' che si puo' sempre fare l'imbecille, mentre il contrario e' del tutto impossibile. -- W. Allen
schottky





postato il:
16.11.2020, alle ore 11:33
E, comunque, il quesito iniziale non ci entrava nulla con tutto quel che è venuto dopo.


Il vantaggio di essere intelligente e' che si puo' sempre fare l'imbecille, mentre il contrario e' del tutto impossibile. -- W. Allen
arivel





postato il:
16.11.2020, alle ore 12:34
ma permettete che se uno sa cosa vuole fare ma non ha ancora le idee chiare di quali componenti usare e come funzionano non puo andare nel dettaglio perche il circuito si puo evolvere in qualsiasi direzione ?.

schottky:
E, comunque, il quesito iniziale non ci entrava nulla con tutto quel che è venuto dopo.


l'ho scritto perchè mi si accusava di tenere segreto come i massoni .
non mi sono spiegato bene ma c'entra perche devo capire come realizzare sta benedetta tensione di riferimento che va al DIV usando le pile. da quello che ho capito deve essere stabile ma con le pile man mano che si scaricano cala anche la tensione . forse se faccio uno stabilizzatore a transistor polarizzato con zener , ma ho uno spreco di energia che se ne va attraverso zener e resistore .
di seguito allego un circuito simile .
anche se ho usato componenti diversi il fine è lo stesso e aiuta a capire un po di piu .ho parlato di timerblox per esplorare soluzioni alternative al circuito in allegato .
in questo caso arriva l'impulso al flip flop A che mette all'opera gli invertitori smitt trigger i quali mandano la sequenza stato alto-stato basso all'encoder . il flip flop B essendo un negative edge trigger quando il suo ingresso torna basso manda un impulso all'optomos che interrompe la corrente all' SCR e si spegne tutto








bergio70



[pagine pubblicate]

postato il:
16.11.2020, alle ore 12:59
... e si che dovrebbe essere facile da capire!

Se non sai bene tu cosa devi fare come si può pretendere che un altro lo sappia???

Le spiegazioni che hai dato sono, dal mio punto di vista, inutili.

La schema praticamente non si vede.

Ora, io sono tardo e sono una talpa, è assodato.

Se il problema è mandare un treno di impulsi via IR usa un telecomando qualsiasi, va a pile di suo e non hanno certo problemi di durata.

Non si tratta neppure di segreti da massone, ma visto da questo lato non ci capisce nulla.
Siamo partiti dalla Vbe di un transistor, ora siamo a un tot di flipflop, con scr, optomos, ecc. Tra qualche pagina uscirà un arduino (che ci sta sempre bene).
pagine e pagine di perdita di tempo, e hai anche avuto il fegato di chiedermi (via PM) perchè avevo chiuso la discussione... cosa peraltro mai fatta.

normalmente si aiuta volentieri chi ne ha bisogno, a patto che almeno lui abbia ben chiaro in testa di cosa ha bisogno...
Se non lo sai tu è improbabile che qualcuno possa darti una risposta che a te sembri lontanamente sensata.
Otterrai sicuramente risposte che non c'entrano nulla con il tuo problema, e in aggiunta ti lamenti di questa evidenza.

Prova a rileggere i post precedendi mettendoti nei panni di un altro, o fallo leggere a un tuo amico.

Cavoli, non è difficile spiegarsi, o non dovrebbe esserlo.






La risposta dipende solamente dalla domanda.
Rispondo nello stesso luogo e nei termini che ritengo più opportuni.
Se la cosa non piace a qualcuno... non so che farci.


http://iw1au.altervista.org/au_AXR.html

Molti altri non mi sopportano, e la cosa è reciproca.

http://www.iw1axr.eu

Daniele
double_wrap




una ogni 100 livelli
una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
16.11.2020, alle ore 13:00
arivel:
[CUT] devo capire come realizzare sta benedetta tensione di riferimento che va al DIV usando le pile. da quello che ho capito deve essere stabile ma con le pile man mano che si scaricano cala anche la tensione[CUT]

La risposta te l'ha gia' data chiaramente schottky
schottky:
[CUT]se usa un LTC6995 bene la pin DIV ci deve andare una aliquota ben definita della tensione di alimentazione del medesimo LTC6995 ottenibile con un partitore resistivo[CUT]

Non c'e' molto da aggiungere: il datashett (da leggere sempre!) dice che la DIV NON e' <assoluta> ma e' <RATIOMETRICA>, cioe' è una percentuale della tensione di alimentazione. Quindi quello che che che conta e' il RAPPORTO delle resistenze che genera tale tensione DVI. Se la pila si scarica del 20% scende anche la DVI del 20% ma il RAPPPORTO DVI/Vcc resta COSTANTE, il che è quello che serve per vivere felici.
https://www.analog.com/media/en/technical-documentation/data…

Table 1 offers recommended 1% resistor values that accurately produce the <correct voltage division> as well as the corresponding NDIV and POL values for the recommended resistor pairs. Other values may be used as long as:
1. The VDIV/V+ ratio is accurate to ±1.5% (including resistor tolerances and temperature effects)
2. The driving impedance (R1||R2) does not exceed 500k?.

If the voltage is generated by other means (i.e., the output of a DAC) <it must track the V+ supply voltage>










"se peso cado, ma se cado non peso"
adamatj.altervista.org
arivel





postato il:
16.11.2020, alle ore 19:19
bergio70:
... e si che dovrebbe essere facile da capire!

Se non sai bene tu cosa devi fare come si può pretendere che un altro lo sappia???

Le spiegazioni che hai dato sono, dal mio punto di vista, inutili.

La schema praticamente non si vede.

Ora, io sono tardo e sono una talpa, è assodato.

Se il problema è mandare un treno di impulsi via IR usa un telecomando qualsiasi, va a pile di suo e non hanno certo problemi di durata.

Non si tratta neppure di segreti da massone, ma visto da questo lato non ci capisce nulla.
Siamo partiti dalla Vbe di un transistor, ora siamo a un tot di flipflop, con scr, optomos, ecc. Tra qualche pagina uscirà un arduino (che ci sta sempre bene).
pagine e pagine di perdita di tempo, e hai anche avuto il fegato di chiedermi (via PM) perchè avevo chiuso la discussione... cosa peraltro mai fatta.

normalmente si aiuta volentieri chi ne ha bisogno, a patto che almeno lui abbia ben chiaro in testa di cosa ha bisogno...
Se non lo sai tu è improbabile che qualcuno possa darti una risposta che a te sembri lontanamente sensata.
Otterrai sicuramente risposte che non c'entrano nulla con il tuo problema, e in aggiunta ti lamenti di questa evidenza.

Prova a rileggere i post precedendi mettendoti nei panni di un altro, o fallo leggere a un tuo amico.

Cavoli, non è difficile spiegarsi, o non dovrebbe esserlo.


io non sono un tipo da polemica , anzi cerco di evitarle perchè le ritengo inutili ma tu stuzzichi parecchio .mi pare che tu sia prevenuto ,lo si capisce dal predicozzo che hai scritto nonostante abbia fornito tutte le informazioni e uno schema . quello che voglio fare l'ho spiegato e l'hai capito bene ma sei andato avanti a fare polemica . se poi non hai capito a cosa serve un optomos NC sotto un SCR non ci posso fare niente e non è colpa mia .
certo, non ho detto subito a cosa mi serviva , non l'ho ritenuto necessario perchè il problema era ristretto ad una piccola parte del circuito . l'unica pecca è di averlo spiegato male
segui questo thread con grixFC, per questa funzione devi aver installato il software grixFC

torna su
     

Come utente anonimo puoi leggere il contenuto di questo forum ma per aprire una discussione
o per partecipare ad una discussione esistente devi essere registrato ed accedere al sito




 

 
 
indietro | homepage | torna su copyright © 2004/2021 GRIX.IT - La community dell'elettronica Amatoriale