home | area personale         schemi | tutorial | robotica | pic micro | recensioni         forum | chat irc         faq | contatti         store | Ordina PCB
username
password
cerca

 
FORUM: Elettronica Generale
Qui si parla di tutto....dall'analogico al digitale, dal software all'hardware, dal semplice crepuscolare al computer.


Consiglio su saldatore e primi passi nella saldatura
     
Autore Messaggio opzioni
zio bapu




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
30.05.2017, alle ore 18:24
Impossibile mettere un velo di stagno sulla punta perchè, ripeto, questa era arrivata al limite e lo stagno non aderiva.
E allora non e' possibile stagnare, il problema andava risolto, forse lo hai lasciato acceso troppo tempo e il velo di stagno si e' carbonizzato

Per quanto riguarda le piste saltate dei 2 fori, come rimediare?
Io riconnetto il piedino alla sua pista piu' vicina con un pezzo di filo rigido.

@zio bapu
Non c'è alcun riferimento sul tuo saldatore cinese?


Nessuno, se no me ne comperavo un'altro uguale.



mandi
gauss80





postato il:
30.05.2017, alle ore 18:26
Avevo cominciato con l'integrato a 9 pin perchè mi sembrava la parte più complessa, cioè me lo volevo togliere subito di mezzo... nel senso di sistemarlo, non carbonizzarlo. Poi mi sono arreso.
E' stato proprio nella dissaldatura che mi sono reso conto che qualcosa non andava nella punta, cioè non scaldava. E' statto a quel punto che, persa per persa, ho preso la lima ed ho dato una forma a fetta di salame. A quel punto la "nuova" punta conduceva molto bene il calore ed ho potuto completare la dissaldatura. Il problema è stato che dopo poco tempo, la punta perdeva capacità di condurre calore e, col saldatore sempre attaccato, ho cominciato a limare la nuova punta, come si tempera una matita da falegname. Alla fine ho rinunciato perchè la situazione era diventata piuttosto stancante da gestire e io ero sfinito.
gauss80





postato il:
30.05.2017, alle ore 20:09
Per "filo rigido" cosa si intende? Credevo di poter risolvere con i fili di rame di un piccolo cavo elettrico, ma se ci sono soluzioni migliori o più semplici mi piacerebbe conoscerle.

Per quanto riguarda le punte ersa che ho segnalato, avete capito se sono compatibili? Vi risulta che ersa abbia una linea più economica e di qualità peggiore in fatto di punte? Purtroppo non ho a disposizione ulteriori dati sul vecchio saldatore.
ENRICO51





postato il:
31.05.2017, alle ore 13:12
Ho vista la scheda, il danno non e' grave ma devi pulire accuratamente i punti dove devi saldare. Le punte in rame sono troppo problematiche, si incrostano facilmente. compra un saldatore con punta ricoperta e tienila sempre pulita con uno straccio umido, vedrai che con un po di pratica farai buone saldature. Per filo rigido si intende qualunque filo di rame nudo, puoi ricavarlo da un pezzo di cavo per impianti o se hai un pezzo di cavo telefonico.


L'uomo ha diviso l'atomo ma non sa dividere il pane
Anche il chiodo ha la testa però non ci ragiona, la stessa cosa capita a più di una persona.(Gianni Rodari)
bergio70



[pagine pubblicate]

postato il:
31.05.2017, alle ore 13:19
leggiti questo:


http://www.grix.it/viewer.php?page=11079




La risposta dipende solamente dalla domanda.
Rispondo nello stesso luogo e nei termini che ritengo più opportuni.
Se la cosa non piace a qualcuno... non so che farci.


http://iw1au.altervista.org/au_AXR.html

Molti altri non mi sopportano, e la cosa è reciproca.

http://www.iw1axr.eu

Daniele
gauss80





postato il:
31.05.2017, alle ore 16:43
Ringrazio per le repliche.

Per quanto riguarda le connessioni da effettuare, visto che le piste sono defunte, se ho ben capito bisogna connettere i piedini a uno degli elementi che appartengono alla pista... spero di non aver detto una fesseria.
Se è così allora posso effettuare queste connessioni che ho descritto in questa immagine?

L'ultimo pin a destra (n1 dell'integrato) posso saldarlo sia a 1 che a 2, mentre il secondo da destra (n2 dell'integrato) che ho chiamato A posso saldarlo al pin B. Ditemi se ho sbagliato e, se sì, per piacere correggetemi.

@bergio70
Articolo letto, è un po' più completo di quello che finora ho trovato sul web in italiano. Ho capito perchè lo stagno che ho usato è così scadente: credo si tratti di stagno per idraulica perchè il fumo fa odore di erba ("pino" nell'articolo).
Volevo chiederti:
quali sono i vantaggi di poter regolare la temperatura (quindi stazione saldante) rispetto agli stilo a T fissa?
un principiante come fa a riconoscere una stagnatura riuscita da una fredda, visto che ormai c'è il giro il nuovo stagno senza piombio che, stagnato, tende ad avere forma sferica e superficie opaca? si usa il tester per verificarne la conducibilità con gli elementi adiacenti sulla pista?

Oggi, riprendendo la necessaria pazienza che ci vuole col vecchio e malandato saldatore, avevo intenzione di effettuare una saldatura molto semplice (stagnare un cavetto e nulla più) su un'altra piastra. Dopo qualche minuto dopo la connessione alla rete, è rimasto freddo, quindi posso definirlo ormai defunto e procedere all'acquisto di uno nuovo.Aspettando vs repliche per capire se la regolazione della T è fondamentale per il lavoro che sto facendo, per adesso vorrei solo chiedervi un parere su questo ersa da 40W (non regolabili) di amazon
https://www.amazon.it/gp/product/B001ILGM8O
Anche in questo caso il prezzo è molto basso quindi mi chiedo se la manifattura/qualità sia effettivamente ersa perchè si legge anche "Kraftmann, made by BGS"; su questo chiedo pareri e vs esperienza in merito. La punta chiaramente è da sostituire con una più piccola.

Infine volevo chiedervi com'è a livello qualitativo un goot ks-60r: 60w non regolabili, Nichrome Heater, Soldering Iron Tip R-6B... made in japan.
zio bapu




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
31.05.2017, alle ore 17:25
gauss80:




Devi ricostruire le piste in rame passando per i piedino dell'integrato, io uso un filo rigido di un cavetto citofonico.



mandi
ENRICO51





postato il:
31.05.2017, alle ore 17:48
Devi semplicemente ricostruire le piste bruciate. L'ultimo pin, saldalo al centro di un pezzetto di filo e i due capi li saldi ai punti che chiami 1 e 2. Stesso lavoro sul penultimo pin, saldando i due capi sulle piste interrotte. Il saldatore che hai trovato su amazon e' molto economico, tra i 20/30 € trovi qualcosa di discreto. Anche lo stagno e' importante, non comprarlo dai ferramenta ma nei negozi di elettronica.


L'uomo ha diviso l'atomo ma non sa dividere il pane
Anche il chiodo ha la testa però non ci ragiona, la stessa cosa capita a più di una persona.(Gianni Rodari)
gauss80





postato il:
31.05.2017, alle ore 18:51
Ok, devo saldare ciascun piedino con entrambi i componenti adiacenti appartenenti alla pista interrotta, in modo che l'interruzione venga "saltata"... diaciamo che una definizione casereccia può essere questa.
Se è così, allora il penultimo pin (A) dovrò saldarlo al pin B per forza, perchè la pista dal lato superiore porta a quello, mentre per il collegamento dalla parte di sotto devo smontare il tv e vedere di presenza perchè dalle foto non lo capisco. Confermate che uno dei 2 collegamenti-ponte del pin A col pin B oppure sto sbagliando?

@ENRICO51
Puoi consigliarmi un saldatore del genere, preferibilmente su amazon? Credevo di puntare sul sicuro digitando ersa ma mi pare di capire che la manifattura non è quella.
Inoltre ho visto pure questo weller sp25
https://www.amazon.it/gp/product/B00D48PAA0
ma credo che siamo sempre lì, cioè bassa qualità, comunque aspetto vs suggerimenti per l'acquisto.
bergio70



[pagine pubblicate]

postato il:
01.06.2017, alle ore 08:25
weller non è certo di bassa qualità.
vedi quanto costa una stazione weller e ti ricredi.

sia il weller che l'ersa che hai visto su amazon vanno più che bene.



La risposta dipende solamente dalla domanda.
Rispondo nello stesso luogo e nei termini che ritengo più opportuni.
Se la cosa non piace a qualcuno... non so che farci.


http://iw1au.altervista.org/au_AXR.html

Molti altri non mi sopportano, e la cosa è reciproca.

http://www.iw1axr.eu

Daniele
segui questo thread con grixFC, per questa funzione devi aver installato il software grixFC

torna su
     

Come utente anonimo puoi leggere il contenuto di questo forum ma per aprire una discussione
o per partecipare ad una discussione esistente devi essere registrato ed accedere al sito




 

 
 
indietro | homepage | torna su copyright © 2004/2022 GRIX.IT - La community dell'elettronica Amatoriale