home | area personale         schemi | tutorial | robotica | pic micro | recensioni         forum | chat irc         faq | contatti         store | Ordina PCB
username
password
cerca

 
FORUM: chiacchiere
Suggerimenti, opinioni, segnalazione siti e discussioni a tema libero. (evitate post sul sistema dei livelli, per eventuali richieste e suggerimenti usate l'apposita scheda contatti)


Sostenibilità
     
Autore Messaggio opzioni
caccamo2





postato il:
21.12.2020, alle ore 18:05
diegobincoletto:
Sono riuscito a rintracciarlo :



non ha detto una sola parola riguardo ai freni. Hai postato il primo video di ted col titolo che ti piaceva?
ENRICO51





postato il:
21.12.2020, alle ore 19:05
Il sistema migliore per non inquinare con l'automobile è quello di lasciarla al parcheggio o nel box ed andare a piedi che fa bene anche alla salute. Per viaggiare, quando è possibile, usare i mezzi pubblici.


L'uomo ha diviso l'atomo ma non sa dividere il pane
nautiluso




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
21.12.2020, alle ore 21:02
ENRICO51:
Il sistema migliore per non inquinare con l'automobile è quello di lasciarla al parcheggio o nel box ed andare a piedi che fa bene anche alla salute. Per viaggiare, quando è possibile, usare i mezzi pubblici.


magari averne di più
schottky





postato il:
22.12.2020, alle ore 06:18
Comunque circa. Il ferodo, è il caso di ricordare che era un materiale di attrito usato per i freni fino agli anni 90 attualmente bandito perché a base di amianto. Circa l'inquinamento da freni (e gomme, che però è difficile eliminare) è stato stimato che producano, circa il 50 percento delle polveri sottili causate dal traffico, inquinamento più pericoloso per la salute dell'uomo che per l'ambiente in generale, in ogni caso è chiaro che le auto elettriche eliminano sia la parte generata dai motori che parte di quella generata dai freni vincendo su tutta la linea


Il vantaggio di essere intelligente e' che si puo' sempre fare l'imbecille, mentre il contrario e' del tutto impossibile. -- W. Allen
still



[pagine pubblicate]

postato il:
22.12.2020, alle ore 17:22
Non so, devo ancora capire bene come funziona la cosa. Da due anni ho una Niro ibrida che consuma veramente poco per l'auto che è, mi ci trovo bene. I freni credo dureranno 100 k km visto che si usano abbastanza poco. Ora con la storia degli incentivi ho approfittato per sostituire l'auto di mio figlio, del 2002 con una nuova Twingo ze, completamente elettrica. Devi dire che si guida che è un gioiello, a livello di piacere è più scattante e grintosa di una benzina equivalente. Consumi praticamente inesistenti, spendiamo 5€ a settimana di corrente contro i 25 di benzina precedenti. Costi di gestione credo bassissimi, per 5 anni niente bollo, poi pagherei una sciocchezza, 22 € annui. Tagliando ridotto al filtro condizionatore, per i freni, vista la potenza della frenata elettrica regolabile su 3 livelli, credo che le pastiglie durino più dell'auto. Che vi devo dire, per ora sono soddisfatto e comunque abbiamo due auto che evitano di fumare stando ferme nel traffico cittadino


Nulla da dichiarare
dsalva





postato il:
22.12.2020, alle ore 20:04
FrancoGual:
...
Come dice il paron di Toyota. Tra una decina di anni avremo provocato un danno notevole all'ambiente e all'economia....


Secondo me invece ha semplicemente detto che il passaggio all'ettrico deve essere più graduale e progressivo, rischiamo di avere tutti la macchina elettrica senza la possibilità di ricaricarla perché carenti di infrastrutture adeguate. Un chiaro monito al Giappone che ha già bandito le macchine con motore a scoppio a partire dal 2035. Una scelta, secondo lui, non ben ponderata.
Ovviamente, per l'Italia questo problema sarebbe ancora più accentuato.
FrancoGual



[pagine pubblicate]

postato il:
22.12.2020, alle ore 20:25
Io la vedo diversamente, produrre auto elettriche, con ovvio l'autonomia di merda che le contraddistingue, nonchè i tempi di rifornimento.
Ci costerà parecchio, in impatto ambientale, batterie e costi a carico nostro, ma la produzione porterà ad una caccia alle materie prime che avremo nuovi sceicchi.
Costeranno sempre il triplo di una vettura termica.
Poi quando qualcuno ha sostenuto la storiella delle vetture usate seminuove ecc ecc.
Vi ricordo che esiste, in questo lercio paese, l'IPT, Imposta Provinciale di Trascrizione... il passaggio di proprietà.
Una tassa di un qualcosa che non esiste più (la provincia) che a volte pareggia il costo vivo del mezzo, secondo voi questo governo di idioti capirà che è un grosso ostacolo allo svecchiamento del parco auto?
Non credo.
P.S. Ah il Patrol, avevo un GR 3000. Una vera bestia.... per risparmiare un pochino su strada, per andare al lavoro, avevo una valvolina tra il tubicino del turbocompressore e la sovralimentazione della pompa iniezione, staccavo se dovevo viaggiare tranquillo.. i consumi crollavano, anche lo scatto.. ma se mi serviva... taaaac. Inserivo il boost. :D



Anche il viaggio più lungo inizia con un piccolo passo.
Si vis pacem, para bellum!!!
Mark Zuckerberg ha reso suoi schiavi milioni di persone senza che se ne rendessero conto. F.G.
<Avete vinto voi,ma almeno non riuscirete a considerarmi vostro complice> Da Mediterraneo.
Inferno,Canto III,verso 51 Virgilio dice.........
double_wrap




una ogni 100 livelli
una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
22.12.2020, alle ore 20:56
mi permetto di riscrivere la domanda
FrancoGual:
[CUT]
[SCOPO] dobbiamo limitare gli inquinamenti, iniziamo dalle vetture,
[MEZZO]buttiamo via diesel e benzina e passiamo all'elettrico.
[CONSEGUENZA] Come dice il paron di Toyota. Tra una decina di anni avremo provocato un danno notevole all'ambiente e all'economia.[CUT]

Il tema e' intrigante e tutti ne discutono in buona e cattiva fede cercando di portare acqua al proprio mulino. Una domanda quasi simile è questa ricorda un koan zen (uso il maiuscolo per evidenziare)
UN FRIGORIFERO RAFFREDDA OPPURE RISCALDA?

Cosa dobbiamo mettere in conto per valutare un impatto ambientale? Bastano i <fattori materiali> (minore inquinamento termico e PMxx, minore dipendenza da potenze straniere come Francia e Russia, ecc) o servono anche i <fattori etici> (sfuttamento di risorse come il cobalto nei paesi poveri, smaltimento di batterie esauste, ecc) Ci interessa solo il risparmio dei costi di esercizio oppure anche i maggiori oneri (energetici e sociali) dei costi di costruzione? Per la dipendenza cambierebbe solo il nome, da combustibili fossili a metalli rari, ma sempre dipendenza dallo straniero(!) resta.

In breve, stiamo misurando solo il freddo creato DENTRO al frigorifero trascurando il caldo immesso FUORI nella stanza? Risposte non ne ho, ma di domande ne ho anche troppe....





"se peso cado, ma se cado non peso"
adamatj.altervista.org
schottky





postato il:
23.12.2020, alle ore 07:37
@double_wrap hi ragione su quasi tutti i punti, però hai citato solo fattori economici (sull'etico ho qualche dubbio, ci devo riflettere) neanche un accenno a questioni ambientali.
Quindi il paragone col frigorifero non ci azzecca.



Il vantaggio di essere intelligente e' che si puo' sempre fare l'imbecille, mentre il contrario e' del tutto impossibile. -- W. Allen
diegobincoletto




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
23.12.2020, alle ore 10:11
Va bene l'aspetto ambientalistico, etico, ecc.

Faccio una riflessione pratica.
Abbaimo un numero considerevole di immigrati (non è questo il focus del discorso) e vediamo spesso, almeno nella mia zona, macchine di 30/40 anni fa circolare in condizioni incredibili (Euro sottozero).

Penso che anche loro preferirebbero avere una bella macchina elettrica moderna o almeno un Euro6++.

Al di la' che sia permessa la circolazione di mezzi tanto inquinanti e poco sicuri (auto e furgoni), penso che coloro che li usano non si possano permettere di meglio.
Ora, considerando il crollo del reddito che si avrà appena viene tolto il blocco dei licenziamenti, come farà la gente a permettersi auto elettriche che costano dai 25.000 Euro in su?



Scusate, passavo di qua\'...
L'unica rivoluzione possibile
è quella di migliorare se stessi.
segui questo thread con grixFC, per questa funzione devi aver installato il software grixFC

torna su
     

Come utente anonimo puoi leggere il contenuto di questo forum ma per aprire una discussione
o per partecipare ad una discussione esistente devi essere registrato ed accedere al sito




 

 
 
indietro | homepage | torna su copyright © 2004/2021 GRIX.IT - La community dell'elettronica Amatoriale