home | area personale         schemi | tutorial | robotica | pic micro | recensioni         forum | chat irc         faq | contatti         store | Ordina PCB
username
password
cerca

 
FORUM: chiacchiere
Suggerimenti, opinioni, segnalazione siti e discussioni a tema libero. (evitate post sul sistema dei livelli, per eventuali richieste e suggerimenti usate l'apposita scheda contatti)


Addio Pietrangeli
     
Autore Messaggio opzioni
double_wrap




una ogni 100 livelli
una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
27.11.2021, alle ore 20:27
Paolo Pitrangeli un po' di <vita politica> l'ha fatta o almeno ci ha provato

da Wikipedia:
Pietrangeli stesso si candida alla Camera dei deputati nel 1996, con Rifondazione comunista, risultando non eletto. Nel 2001 si presenta al Senato nel collegio Roma-Tuscolano: ottiene il 5,5% dei voti e non ottiene il seggio.
...
Nel 2009 aderisce al partito Sinistra Ecologia Libertà di Nichi Vendola[3], mentre nel 2018 si ricandida alla Camera dei deputati con Potere al Popolo![4], non venendo neanche stavolta eletto per via del mancato raggiungimento della soglia di sbarramento del 3%.


Ovviamente va evidenziato che ha anche realizzato molte opere televisive e cinematografiche di protesta e di denuncia di ingiustizia sociale, quindi gli si puo' <perdonare> di avere servito anche Mammone, il demone tentatore della ricchezza.

Anche a lui si applica lo sfogo di Pertini, purtroppo non basta volere essere liberi dai condizionamenti (ad esempio del signorotto brianzolo), serve anche dar da mangiare alla famiglia quando i quattrini finiscono.

Sandro Pertini: discorso di fine anno, 31 dicembre 1983.


Battetevi sempre per la libertà, per la pace, per la giustizia sociale. La libertà senza la giustizia sociale non è che una conquista fragile, che si risolve per molti nella libertà di morire di fame.



"se peso cado, ma se cado non peso"
adamatj.altervista.org
caccamo2





postato il:
27.11.2021, alle ore 20:48
ENRICO51:
caccamo2:
ENRICO51:
Sulla inutilità dell'arte non sono assolutamente d'accordo. L'arte è espressione,comunicazione e quando comunichiamo facciamo politica. <L'uomo è un animale politico> diceva Aristotele intorno al 350 a C e la fa in ogni momento, in ogni gesto. Se esci a comprare le patate fai politica,se scegli quelle del Molise invece di quelle dell'Emilia, se preferisci quelle normali a quelle arricchite di antiossidanti o di selenio fai politica. Vorrei ,anche, ricordare che alcune 'canzonette' hanno, cambiato il destino di certi Paesi o di stati sociali.

diro' di piu', sempre da wilde:
[quote]L'artista è il creatore di cose belle. Rivelare l'arte e nascondere l'artista è il fine dell'arte.
In un artista un intento morale è un imperdonabile manierismo stilistico



Ci sono altre definizioni dell'arte che non collimano con quella di Wilde
https://www.finestresullarte.info/opinioni/e-impossibile-div…
https://www.andreaconcas.com/che-cose-larte-scopriamo-alcune…
Vi auguro una Buona Domenica.


Non è solo wilde a pensarla cosi', la generalizzazione nel pensiero contemporaneo è ancora più semplice, è definibile come arte tutto ciò che non è scienza.

Credo chiunque possa essere d'accordo con questa definizione, così dovrebbe essere ancora più facile comprendere il divario.

Ora ti chiedo, la politica deve essere affrontata con metodo scientifico, basandosi su economia, filosofia, sociologia, o bisogna inseguire le emozioni che sono soggettive?

Ciclicamente ci dimentichiamo della lezione di marx, è successo nel primo novecento, sta accadendo di nuovo, le conseguenze le conosciamo tutti.

Nessuno mette in dubbio che l'arte sia necessaria all'uomo, neanche wilde, siamo uomini ed abbiamo bisogno di emozioni, cosi come nessuno nega che l'arte sia in grado di stimolare la discussione politica e morale.

Ma bisogna fare attenzione nel distinguere l'istinto e la razionalità, il rischio di creare polarizzazioni autodistruttive è dietro l'angolo, e lo dica da antiliberale e puoi immaginare quanto mi costi ammetterlo.



Never use ideal current sources in simulation
schottky





postato il:
28.11.2021, alle ore 12:13
Ovviamente ognuno la pensa come vuole, se vuoi riferirti al pensiero di un grande ARTISTA che di scienza non ne capiva NULLA, padrone, son cavoli tuoi.


Il vantaggio di essere intelligente e' che si puo' sempre fare l'imbecille, mentre il contrario e' del tutto impossibile. -- W. Allen
caccamo2





postato il:
28.11.2021, alle ore 12:17
schottky:
Ovviamente ognuno la pensa come vuole, se vuoi riferirti al pensiero di un grande ARTISTA che di scienza non ne capiva NULLA, padrone, son cavoli tuoi.

Questo intervento voleva essere una forma d'arte? Non si capisce con chi parli e nemmeno a cosa ti riferisci, prova a riformulare.



Never use ideal current sources in simulation
schottky





postato il:
28.11.2021, alle ore 13:02
Se non ci arrivi, pazienza


Il vantaggio di essere intelligente e' che si puo' sempre fare l'imbecille, mentre il contrario e' del tutto impossibile. -- W. Allen
caccamo2





postato il:
28.11.2021, alle ore 13:34
schottky:
Se non ci arrivi, pazienza


Se non volevi dire nulla ma solo provocare, pazienza.



Never use ideal current sources in simulation
ENRICO51





postato il:
29.11.2021, alle ore 11:01
caccamo2:
ENRICO51:
caccamo2:
ENRICO51:
Sulla inutilità dell'arte non sono assolutamente d'accordo. L'arte è espressione,comunicazione e quando comunichiamo facciamo politica. <L'uomo è un animale politico> diceva Aristotele intorno al 350 a C e la fa in ogni momento, in ogni gesto. Se esci a comprare le patate fai politica,se scegli quelle del Molise invece di quelle dell'Emilia, se preferisci quelle normali a quelle arricchite di antiossidanti o di selenio fai politica. Vorrei ,anche, ricordare che alcune 'canzonette' hanno, cambiato il destino di certi Paesi o di stati sociali.

diro' di piu', sempre da wilde:
[quote]L'artista è il creatore di cose belle. Rivelare l'arte e nascondere l'artista è il fine dell'arte.
In un artista un intento morale è un imperdonabile manierismo stilistico



Ci sono altre definizioni dell'arte che non collimano con quella di Wilde
https://www.finestresullarte.info/opinioni/e-impossibile-div…
https://www.andreaconcas.com/che-cose-larte-scopriamo-alcune…
Vi auguro una Buona Domenica.


Non è solo wilde a pensarla cosi', la generalizzazione nel pensiero contemporaneo è ancora più semplice, è definibile come arte tutto ciò che non è scienza.

Non tanto generalizzato, è sostenuto anche diversamente:
http://www.cittadellascienza.it/centrostudi/2016/08/scienza-…



Ora ti chiedo, la politica deve essere affrontata con metodo scientifico, basandosi su economia, filosofia, sociologia, o bisogna inseguire le emozioni che sono soggettive?

Se la politica viene fatta da uomini non può essere priva di emozioni che sono tipicamente umane né mi auguro di essere governato da macchine, capaci di basarsi solo su numeri e regole fisse, senza tener conto delle vicende umane.



.





L'uomo ha diviso l'atomo ma non sa dividere il pane
segui questo thread con grixFC, per questa funzione devi aver installato il software grixFC

torna su
     

Come utente anonimo puoi leggere il contenuto di questo forum ma per aprire una discussione
o per partecipare ad una discussione esistente devi essere registrato ed accedere al sito




 

 
 
indietro | homepage | torna su copyright © 2004/2022 GRIX.IT - La community dell'elettronica Amatoriale