home | area personale         schemi | tutorial | robotica | pic micro | recensioni         forum | chat irc         faq | contatti         store | Ordina PCB
username
password
cerca

 
FORUM: Elettronica Generale
Qui si parla di tutto....dall'analogico al digitale, dal software all'hardware, dal semplice crepuscolare al computer.


Stampa 3D, CNC amatoriale ,consigli ed esperienze personali
     
Autore Messaggio opzioni
guzzj




una ogni 10 livelli


postato il:
22.07.2020, alle ore 15:41
ps: se scegli questa strada ovviamente avrai tutto l'aiuto possibile, basta chiedere e capire come vuoi muoverti.
nautiluso




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
22.07.2020, alle ore 17:55
Ringrazio tutti. La mia idea sarebbe quella di realizzare una 3d semplice, a profilati e stampa di alcune parti, ma non interamente stampata. Da quello che ho capito dovrei prendere un kit con arduino, uno shield, display e 4 motori Nena. A cui aggiungere estensore e fusore. Come scritto prima stampo esclusivamente pla, dimensioni medio piccole, ho visto che molte sono 20x20, a me basta anche meno..Non ho trovato invece parti meccaniche o cuscinetti..
Il problema è che mi servirebbe un progetto piuttosto dettagliato e non molto complicato, a cui poi nel caso aggiungere opzioni. Mi piacerebbe ad esempio mettere la funzione autolivellante come la dremel ,dove mi dice come mettere dritto il piatto che reputo molto utile..
Abbandonato il progetto della piccola chiusa pensavo una prusa i3 per capirci..non so..
Di contro vedo che stampanti simili, in kit tutto pronto costano 150..200
guzzj




una ogni 10 livelli


postato il:
22.07.2020, alle ore 18:47
come ti dicevo, l'importante è avere una struttura rigida. le stampanti funzionano tutte allo stesso modo in via di massima, diciamo che da questo devi partire se prenderla in kit o fartela, ovviamente se la fai è un bagaglio di esperienza, se la prendi in kit l'esperienza è sola ridotta al montaggio, e soprattutto visto che vuoi coinvolgere il nipote, non ti fornisco la pappa pronta, ma deve essere lui ad interessarsi e a cercare la migliore soluzione. ovviamente se la vuoi pronta possiamo vedere insieme.
nautiluso




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
22.07.2020, alle ore 19:59
Grazie ma mio nipote ha 12 anni..un Po troppo pochi per una diy..opterei per un kit
guzzj




una ogni 10 livelli


postato il:
22.07.2020, alle ore 20:52
se ha 12 anni ti assicuro che se gli interessa ti stupirà di quello che sa fare, il mio vicino ne ha 11, ormai è un nipote acquisito, non ti dico quello che mi fa con thinkercad perché non ci crederesti, manualmente è na chiavica, ma sul pc è più bravo di me.
nautiluso




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
22.07.2020, alle ore 22:00
Come sw si..Come hw vorrei proporgli qualcosa di mezzo,pronto
guzzj




una ogni 10 livelli


postato il:
23.07.2020, alle ore 09:45
guardando cosi al volo la TRONXY® X1 consigliata da MB54 mi sembra la scelta migliore come rapporto qualità prezzo delle sue simili, dalle recensioni risultava un problema in alcune sulle ruote dell'asse z ma risolto montando ruote maggiorate, purtroppo il piatto non è riscaldato ma se usi pla non è affatto un problema, invece non ha la ventola di raffreddamento del filo estruso, ma la scheda ha sia l'uscita fan che hotbed, e con poco la aggiungi.
nautiluso




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
24.07.2020, alle ore 16:55
Grazie dei consigli. Vedo un poco dopo le ferie.
MB54




una ogni 100 livelli


postato il:
28.07.2020, alle ore 13:26
guzzj:
... problemi...con le stampanti ci sono sempre.


Quoto al 1000% la tua affermazione: un problema dopo l' altro, in parte per inesperienza mia, in parte per limiti della macchina troppo economica.
Da piu' di una settimana sto cercando di stampare dei supporti in pet-g, con singole stampe molto lunghe limitate a 12-14 ore (permanenza mia in ufficio). Una percentuale di scarti molto alta, dopo 4-8 ore l' estrusione si imbizzarriva, sparando il filamento in aria. Per farla breve, una stampa si era staccata, per ovviare a ciò ho decisi di mantenere alta la temperatura del piatto per tutta la stampa (dopo il primo layer a 85°, scendevo a 70. Il problema vero era troppa poca colla sul piatto).Una serie di stampe successive è sempre stata sparata a matassa dopo alcune ore. Oggi mi sono accorto che la cinghia dell' asse Y era staccata: in pratica il calore continuo ed eccessivo del piatto allentava le fascette di bloccaggio della cinghia che ha iniziato ad allungarsi fino a cedere del tutto. Le fascette, tipo elettricista, non erano certamente in nylon o altro materiale resistente.
Tutto ciò per dire che occorre imho fare esperienza, ma anche pensare a risolvere rapidamente problemi di scarsa affidabilità della stampante: alla fin fine il basso prezzo di vendita qualche difettuccio lo maschera.
Sono comunque molto soddisfatto. Il tempo libero di agosto lo userò per cercare di mettere in ordine i problemi.
Con la stampante 'nuova': 1 kg di PLA stampato praticamente senza problemi ( mia inesperienza a parte), 1kg di PET-G in buona parte sprecato (colpa al 70% della A8), nuovo kg di PET-G partito malissimo (cinghia) .... credo che per l' ASA (temperature di lavoro superiori) sia meglio aspettare. Troppo caldo fa male

guzzj




una ogni 10 livelli


postato il:
28.07.2020, alle ore 16:45
MB54:

Quoto al 1000% la tua affermazione: un problema dopo l' altro, in parte per inesperienza mia, in parte per limiti della macchina troppo economica.

la colpa non è della stampante anche se economica, ma dell'operatore che pretende troppo senza le necessarie modifiche e l'esperienza, ti avevo detto che l'asa non era semplice, io lo stampo bene bene con la a8, ma prima di stampare il pezzo definitivo controllo sempre le cinghie, la planarità, una goccia di olio sui cuscinetti e sulle viti senza fine, e se tutto a posto allora mando in stampa, ovvio che lo faccio per le stampe oltre le 4 ore, per stampe minori potrei anche fregarmene, basta una bella pulita al piatto e via.
per le cinghie ti avevo detto di sostituirle con quelle in kevlar, come i cuscinetti, mettere le barre per irrigidirla, e fare tutti gli upgrade che ti servono per cominciare a stampare con materiali fuori dal comune, la zortrax che costa più di 2000€ ha più problemi della a8, comunque come avevo già detto, se si usa per determinate esigenze non critiche, ha un senso, se si superano le aspettative di qualità cessa di esistere l'uso della stampante, costa meno comprare il pezzo già fatto.
segui questo thread con grixFC, per questa funzione devi aver installato il software grixFC

torna su
     

Come utente anonimo puoi leggere il contenuto di questo forum ma per aprire una discussione
o per partecipare ad una discussione esistente devi essere registrato ed accedere al sito




 

 
 
indietro | homepage | torna su copyright © 2004/2021 GRIX.IT - La community dell'elettronica Amatoriale