home | area personale         schemi | tutorial | robotica | pic micro | recensioni         forum | chat irc         faq | contatti         store | Ordina PCB
username
password
cerca

 
FORUM: Musica ed elettronica
Ti piace la musica e l'elettronica... discutine qui.


Riparazione RCF ART 300A
     
Autore Messaggio opzioni
depa91





postato il:
26.11.2012, alle ore 21:32
Allora ho controllato i componenti e dalle prove risulta che:

1) BC560 segna continuità fra collettore ed emettitore anche invertendo i puntali del tester.
2) BC550 non dà continuità in nessuno dei due versi, per cui penso sia proprio in corto netto.
3) Gli 1N4148 sono buoni ma visto il costo esiguo li cambio lo stesso per stare più sicuro.
4) R21 R22 R24 sono tutte ok, non ho misurato R23 perchè è annegata nel silicone e non avevo tempo per testare anche lei, comunque così a occhio sembra buona e non presenta segni di surriscaldamento.

Posso mettere degli 1N4448 al posto dei 4148?

Ho comunque cambiato entrambi i bjt però volevo essere sicuro che non mi si rompano di nuovo visto che il negozio ne aveva solo un esemplare per tipo a disposizione.
Dato che i diodi e i resistori sono buoni cosa si può essere rotto a parte i bjt che magari non me li trascini di nuovo nella tomba?
mimoza





postato il:
26.11.2012, alle ore 22:12
Ciao depa91, da quello che vedo i BC550 e BC560 assieme ai diodi 1N4148 servono da protezione per evitare che scorra corrente continua negli altoparlanti. Spesso però creano delle limitazioni al funzionamento. Prova a scollegare i due transistor e verifica se suona correttamente.
Angelo
maxmix69





postato il:
27.11.2012, alle ore 00:21
Cambia per sicurezza i due BC e i due diodi
I 4148 e gli 1N4148 sono ovviamente gli stessi.
Non dovrebbe essere rotto nient'altro, prova senza i componenti sopra, dovrebbe darti tutta la potenza che ti aspetti senza distorsione. Si sono rotti perchè pensati per intervenire sporadicamente, invece da quanto hai detto la cassa è stata assai maltrattata...

Dovresti notare un sensibile aumento di potenza, rifai la prova di misurare se in regime dinamico le tensioni salgono sui collettori dei finali veri e propi. Stavolta dovrebbero salire, a meno di altri guasti.

mimoza:
Ciao depa91, da quello che vedo i BC550 e BC560 assieme ai diodi 1N4148 servono da protezione per evitare che scorra corrente continua negli altoparlanti.

No, limitano la massima corrente che può passare sul carico, proteggendo principalmente i transistor finali.
depa91





postato il:
27.11.2012, alle ore 00:30
maxmix69:
Cambia per sicurezza i due BC e i due diodi
I 4148 e gli 1N4148 sono ovviamente gli stessi.



Ok max, come ti dicevo sopra i due BC già li ho cambiati.

Ti chiedevo un'altra cosa e forse hai letto male, comprendo bene vista l'ora tarda :)
Volevo sapere se al posto degli 1N4148 posso mettere degli 1N4448, dal datasheet mi sembra di sì ma è sempre meglio chiedere prima di fare danni.
maxmix69





postato il:
27.11.2012, alle ore 20:10
Ah! Non avevo letto bene. CMq si, i 4448 sono più robusti, 400mA invece di 150mA.
depa91





postato il:
28.11.2012, alle ore 00:07
Ho messo i 4448 e i BC e ora l'ampli funziona, non c'è distorsione nè a volume alto nè a volume basso e la tensione sale sui collettori

Stavo pensando ora di fare lo stesso controllo sul finale del tweeter ma se sono riuscito a regolare il bias probabilmente i due transistor sono salvi. Farò comunque una prova escludendo C23 per assicurarmi che anche questo finale sia a posto, fatto ciò posso percorrere a ritroso i passaggi per assicurarmi che il problema fosse dato solo da quei due bjt rotti.
Ti terrò aggiornato il prima possibile!

Però ora ti meriti un bell'applauso , non è facile trovare un problema su un circuito a distanza e tu non ti smentisci mai, sempre efficiente come al solito!
Grande Max, ancora grazie!
maxmix69





postato il:
30.11.2012, alle ore 18:17
Bene, bene.... Come è finita? L'ampli degli alti è efficiente? Ci sono altri problemi da qualche altra parte?
depa91





postato il:
01.12.2012, alle ore 00:46
Purtroppo non ho avuto tempo di fare prove approfondite, domani ti saprò dire qualcosa in più.
Per ora ho testato l'ampli delle alte frequenze eliminmando la sezione di xover come avevo fatto per l'altro finale e non c'è distorsione, per cui penso sia ancora efficiente.

Domani provo a iniettare il segnale attraverso la sua scheda di ingresso e vediamo se mi dà problemi, mi avevi accennato che utilizzando un segnale inserito con gli RCA c'era da fare una modifica al circuito, di cosa si tratta?
maxmix69





postato il:
01.12.2012, alle ore 02:21
Per quanto riguarda lo stadio di ingresso funziona così:
in originale sono tre fili, la massa e due ingressi in controfase, come se fossero gli ingressi di un amplificatore operazionale. Semplicemente per entrare sbilanciato, cioè su un solo ingresso, normalmente si preferisce utilizzare quello in fase, non invertente, avendo cura di portare l'altro ingresso a massa. Sul connettore XLR (chiamato pure CANON) individua la massa che normalmente è il PIN 1, porti il contatto centrale pure a massa ed utilizzi quello che resta libero come ingresso non invertente. Tale piedinatura è standard secondo me per il 95% delle apparecchiature e quelle che non sono collegate così secondo me vanno modificate!
depa91





postato il:
02.12.2012, alle ore 09:29
Mi sembra di capire che con questa modifica posso utilizzare un solo spinotto RCA per portare il segnale, per cui mi troverei con un ingresso mono anzichè stereo. Dalla mia sorgente infatti esco attraverso un jack stereo che poi in fondo ha due RCA.

Come risolvo questo problema? Devo miscelare i due segnali destro e sinistro immagino, ma come faccio?
segui questo thread con grixFC, per questa funzione devi aver installato il software grixFC

torna su
     

Come utente anonimo puoi leggere il contenuto di questo forum ma per aprire una discussione
o per partecipare ad una discussione esistente devi essere registrato ed accedere al sito




 

 
 
indietro | homepage | torna su copyright © 2004/2022 GRIX.IT - La community dell'elettronica Amatoriale