home | area personale         schemi | tutorial | robotica | pic micro | recensioni         forum | chat irc         faq | contatti         store | Ordina PCB
username
password
cerca

 
FORUM: chiacchiere
Suggerimenti, opinioni, segnalazione siti e discussioni a tema libero. (evitate post sul sistema dei livelli, per eventuali richieste e suggerimenti usate l'apposita scheda contatti)


THEREMINO
     
Autore Messaggio opzioni
theremino




una ogni 10 livelli


postato il:
15.07.2017, alle ore 20:31

Il pilota dell'aereo (umano) non "rispetta le dead-line assegnate SEMPRE E COMUNQUE", gli scappa anche da starnutire. Eppure molti pensano che sia meglio avere un pilota umano in cabina.

Quindi tu arriveresti a dire che gli esseri viventi non operano in "Real time"?




Ricongiungere il mondo digitale con il mondo reale e concreto.
schottky





postato il:
15.07.2017, alle ore 20:55
Quello che volevo dire l'ho scritto molto chiaramente, se vuoi continuare a far finta di non capire, padrone.


Il vantaggio di essere intelligente e' che si puo' sempre fare l'imbecille, mentre il contrario e' del tutto impossibile. -- W. Allen
FrancoGual



[pagine pubblicate]

postato il:
15.07.2017, alle ore 20:57
Calcoli dead line, menate varie....
Vi paccio un esempio di real time, quello che c'è nella mia testa ovvio.
Baseball, battitore , ricevitore e lanciatore.
Il battitore deve colpire una pallina lanciata in sua direzione, che non è facile da individuare la traiettoria, con una mazza poco più grande della pallina stessa, il battitore calcola la posizione della pallina durante il movimento del lanciatore, diversamente non ne avrebbe il tempo.
Un sistema elettronico real time potrebbe fare altrettanto?
Forse si ma con un sistema di calcolo pazzasco, bene quello per me è real time, il battitore calcola, prevede e agisce, ovvio in questo è prioritario ma il resto, non rompere la testa al ricevitore, stare ben saldo e possibilmente conquistare la base prima dell'avversario.
E' un gioco che nemmeno io capisco totalmente ma mi affascina proprio quello che accade durante la battuta.
Un calcolatore da SOLO non penso possa fare tutto questo.
Mio pensiero.



Anche il viaggio più lungo inizia con un piccolo passo.
Si vis pacem, para bellum!!!
Mark Zuckerberg ha reso suoi schiavi milioni di persone senza che se ne rendessero conto. F.G.
<Avete vinto voi,ma almeno non riuscirete a considerarmi vostro complice> Da Mediterraneo.
Inferno,Canto III,verso 51 Virgilio dice.........
still



[pagine pubblicate]

postato il:
15.07.2017, alle ore 23:27
A me pare che questa discussione non porti da nessuna parte. Io non userei mai windows per applicazioni critiche ed infatti se in campo automotive per esempio i sistemi sono tutti proprietari un motivo ci sarà. Non affiderei mai il controllo dell'abs a Windows o a un Arduino,credo che l'affidabilità viaggi su piattaforme diverse.
Windows è a mio parere nella sua ultima release un ottimo sistema operativo per pc ma tutto finisce li.
Giocare con theremino sarà senz'altro interessante ed istruttivo ma una applicazione di vitale importanza ha bisogno d'altro



Nulla da dichiarare
double_wrap




una ogni 100 livelli
una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
16.07.2017, alle ore 10:54
theremino:
Il pilota dell'aereo (umano) non <rispetta le dead-line assegnate SEMPRE E COMUNQUE>, gli scappa anche da starnutire. Eppure molti pensano che sia meglio avere un pilota umano in cabina.
Quindi tu arriveresti a dire che gli esseri viventi non operano in "Real time"?

La discussione sulla teoria del real time e' interessante e provo a dare un contributo (magari sbaglio pure): gli esseri umani NON operano in real time proprio perche' NON sono in grado di rispettare in modo CERTO una qualsivoglia dead line temporale.

Un possibile esempio del fatto e' il <pedale dell'uomo morto>, nato sulle locomotive a vapore ed evolutosi nei treni ad alta velocità: ogni tot minuti occorre essere certi che ci sia qualcuno ai comandi altrimenti il treno si ferma. Serve <qualcosa di esterno all'uomo> che operi in modo deterministico (appunto real time) proprio perche' gli esseri umani possono distrarsi e superare la dead line che in quel caso garantisce che ci sia qualcuno vivo ai comandi.

Con soddisfazione ho visto che la lezione universitaria australiana linkata e' pressoche' identica ai miei appunti di 40 anni fa: e' fondamentale distinguere fra <velocita' di elaborazione> e <risposta in un tempo certo> altrimenti si mescolano mele con arance.
schottky:
[CUT] quello che sostenete è che è "sufficientemente veloce". Come ho avuto modo di spiegare più volte il "concetto" di Real Time non ha a che fare col concetto di velocità, ma col concetto di rispetto di deadline che possono essere anche molto ampie, può essere realtime anche un processo che risponde entro un'ora: la cosa importante è che non superi quel valore.



"se peso cado, ma se cado non peso"
adamatj.altervista.org
theremino




una ogni 10 livelli


postato il:
17.07.2017, alle ore 08:43
Grazie per il chiarimento, double_wrap. Concordo anche io che (secondo la definizione tecnica) gli esseri viventi non agiscono in real-time.

Trovo però che il termine "real time" possa facilmente generare malintesi. Con questo non voglio dire che non ho compreso la definizione precisa di real-time ma che nel linguaggio comune real'time si identifica con la possibilità di reagire agli stimoli in tempo reale, più o meno come fanno gli esseri viventi.

Quindi spesso si crede di aver bisogno di un sistema "real-time" mentre in realtà si ha bisogno di una buona velocità di risposta e di una buona affidabilità.

Trovo molto interessante questa discussione e ringrazio tutti per i contributi.



Ricongiungere il mondo digitale con il mondo reale e concreto.
pippodue




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
17.07.2017, alle ore 10:11
Voglio estremizzare il discorso embedded, anche sulla base di mie modeste esperienze robottino-hobbyistiche. Il sistema operativo, realtime o meno, è un software al servizio di più applicazioni in parte non ancora note. Se invece il software deve servire per 1 sola applicazione, possiamo scegliere fra utilizzare un sistema operativo o meno.


anche i grandi uomini, come gli uomini comuni, possono talvolta cadere in errore (Voltaire)
theremino




una ogni 10 livelli


postato il:
20.07.2017, alle ore 13:43
pippodue:
...possiamo scegliere fra utilizzare un sistema operativo o meno.

Concordo, per applicazioni molto semplici e fisse è bene NON utilizzare un sistema operativo.

Il sistema operativo serve quando si vogliono effettuare operazioni complesse e multimediali, scrivere file, modificare la applicazione spesso, inviare mail, scrivere e leggere in FTP o HTTP, nonché eseguire più applicazioni contemporaneamente.






Ricongiungere il mondo digitale con il mondo reale e concreto.
theremino




una ogni 10 livelli


postato il:
20.07.2017, alle ore 13:51
C'è un'altra considerazione che abbiamo tutti dimenticato. Un sistema operativo non real time, che serve per scrivere file, mandare mail eccetera.. non preclude che lo stesso processore possa eseguire alcuni thread rispettando tempi massimi.

Se qualcuno non è convinto gli basterà considerare che il sottosistema audio di Windows rispetta i tempi massimi sempre e comunque. L'audio non fa MAI dei "crack" e li farebbe se si superasse il tempo di "Latenza" impostato anche solo per un attimo.

Secondo le definizioni questo sottosistema è quindi in "real time" anche se il resto del sistema operativo non lo è.



Ricongiungere il mondo digitale con il mondo reale e concreto.
schottky





postato il:
21.07.2017, alle ore 08:25
Nell'Elaborazione di contenuti audio i blocchi ci possono essere (e ci sono) come in tutti i processi affidati alla responsabilità del S.O. nel momento in cui un singolo contenuto è inviato alla scheda audio i blocchi non ci sono più per che il processo viene eseguito dal firmware della scheda, quale che sia il S.O.


Il vantaggio di essere intelligente e' che si puo' sempre fare l'imbecille, mentre il contrario e' del tutto impossibile. -- W. Allen
segui questo thread con grixFC, per questa funzione devi aver installato il software grixFC

torna su
     

Come utente anonimo puoi leggere il contenuto di questo forum ma per aprire una discussione
o per partecipare ad una discussione esistente devi essere registrato ed accedere al sito




 

 
 
indietro | homepage | torna su copyright © 2004/2020 GRIX.IT - La community dell'elettronica Amatoriale