home | area personale         schemi | tutorial | robotica | pic micro | recensioni         forum | chat irc         faq | contatti         store | Ordina PCB
username
password
cerca

 
FORUM: Elettronica Generale
Qui si parla di tutto....dall'analogico al digitale, dal software all'hardware, dal semplice crepuscolare al computer.


Rilevazione livello acqua - NO ELETTROLISI
     
Autore Messaggio opzioni
schottky





postato il:
09.08.2018, alle ore 07:07
Le estremità della piattina verso il contrappeso vanno isolate, quelle che escono fuori vasca sono i poli del condensatore


Non ho mai fatto una cosa del genere però a lume di naso (e di teoria) è così che non funziona, la differenza di capacità tra vuoto e pieno è pari alla variazione di capacità in un condensatore all'asciutto e immerso nel liquido, quanto vuoi che sia. Invece nella mia proposta al variare di livello varia la superficie delle armature a cui la capacità è proporzionale. Non capisco il concetto di "riferimento" in questo contesto



Il vantaggio di essere intelligente e\\\\\\\' che si puo\\\\\\\' sempre fare l\\\\\\\\\\\\\\\'imbecille, mentre il contrario e\\\\\\\' del tutto impossibile. -- W. Allen
beppemura




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
09.08.2018, alle ore 08:40
Non capisco il concetto di "riferimento" in questo contesto


L'oscillatore usato deve generare una frequenza di alcuni MHz per ottenere un delta significativo in quanto la variazione capacitiva è bassa.
Stando alla frequenza induttanza e capacità devono essere accoppiate il più vicino possibile altrimenti la misura diventa instabile.

Si può definire il condensatore ottenuto con due poli, uno lato caldo l'altro lato freddo riferito all'accoppiamento di LC.

Una prova con un capacimetro toglie ogni dubbio.
schottky





postato il:
09.08.2018, alle ore 09:51
beppemura:

Si può definire il condensatore ottenuto con due poli, uno lato caldo l'altro lato freddo riferito all'accoppiamento di LC.



Questo l'avevo capito. E' un condensatore il cui dietettrico è costituito dal'isolante della piattina, non vedo come immergerlo possa far variare in modo significativo la capacità. A meno che il polo freddo come lo chiami tu non sia collegato in qualche modo al liquido, a quel punto lo schema ritorna tale e quale a quello che avevo ipotizzato io.
Certo non ho provato e non ho nessuna intenzione di farlo, però le formule sono quelle.



Il vantaggio di essere intelligente e\\\\\\\' che si puo\\\\\\\' sempre fare l\\\\\\\\\\\\\\\'imbecille, mentre il contrario e\\\\\\\' del tutto impossibile. -- W. Allen
zio bapu




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
09.08.2018, alle ore 16:38
Oso:
Senza acqua la capacita' e' quella, diciamo, del lato dei due fili che si guardano.
Con l'acqua la capacita' diventa quella di tutta la ciconferenza dei fili.

Sbaglio?



mandi
schottky





postato il:
09.08.2018, alle ore 18:38
zio bapu:
Oso:
Senza acqua la capacita' e' quella, diciamo, del lato dei due fili che si guardano.
Con l'acqua la capacita' diventa quella di tutta la ciconferenza dei fili.

Sbaglio?


Non sbagli se uno degli elettrodi con cui fai la misura è in contatto col liquido, am a quel punto in solo filo è uguale



Il vantaggio di essere intelligente e\\\\\\\' che si puo\\\\\\\' sempre fare l\\\\\\\\\\\\\\\'imbecille, mentre il contrario e\\\\\\\' del tutto impossibile. -- W. Allen
caccamo2





postato il:
09.08.2018, alle ore 19:55
angelole:
still:
angelole:
Still puoi spiegarmi con più dettagli la tua idea?


http://www.grix.it/viewer.php?page=1697


Purtroppo non ho i privilegi necessari per leggere

intervengo perche' tra chi posta robe coi privilegi e chi tira in ballo le purghe hai finito per abbandonare secondo me la soluzione piu' indicata.
Ovvero il sensore di pressione, stabile, preciso e comodo comodo su amazon alla modica di 50 eurozzi, fornisce un segnale 4-20mA facilmente riconvertibile in tensione all'occorrenza. Senza stare ad inventarsi sensori strani dal dubbio principio di funzionamento.
https://www.amazon.it/Asixx-rilevamento-profondit%C3%…
Fine.




well made power pcbs can make whine coil even without coils
zio bapu




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
09.08.2018, alle ore 21:56
schottky:
zio bapu:
Oso:
Senza acqua la capacita' e' quella, diciamo, del lato dei due fili che si guardano.
Con l'acqua la capacita' diventa quella di tutta la ciconferenza dei fili.

Sbaglio?


Non sbagli se uno degli elettrodi con cui fai la misura è in contatto col liquido, am a quel punto in solo filo è uguale


Anche nei lettori di impronte digitali capacitivi ci sono i "pixel" che compongono le armature e se si avvicina una cresta dell'impronta la capacita' varia.

Se a due armature disposte come i binari di un treno avvicini una piastra metallica, la capacita' non varia?



mandi
schottky





postato il:
10.08.2018, alle ore 06:43
zio bapu:


Se a due armature disposte come i binari di un treno avvicini una piastra metallica, la capacita' non varia?


Sarebbe interessante calcolare, e si può farea non ne ho voglia, di quanto



Il vantaggio di essere intelligente e\\\\\\\' che si puo\\\\\\\' sempre fare l\\\\\\\\\\\\\\\'imbecille, mentre il contrario e\\\\\\\' del tutto impossibile. -- W. Allen
angelole





postato il:
10.08.2018, alle ore 15:54
schottky:
zio bapu:


Se a due armature disposte come i binari di un treno avvicini una piastra metallica, la capacita' non varia?


Sarebbe interessante calcolare, e si può farea non ne ho voglia, di quanto


Proverò ad effettuare delle prove col tester capacimetro, sono curioso di leggere le variazioni...
MB54




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
11.08.2018, alle ore 08:31
caccamo2:
...la soluzione piu' indicata.
Ovvero il sensore di pressione, ...


Concordo. Se è sufficiente un' indicazione a scatti, meglio ancora i magnetini immersi.

Dovessi realizzare il sensore di livello mi farei qualche domanda:
possono essere presenti foglie?
può esserci accumulo di fango?
possono formarsi alghe o mucillagini?
l'acqua arriva solo dal tetto? E se no, può raccogliere fertilizzanti dal dilavamento del suolo?
l' acqua cambia di caratteristiche elettriche nel corso delle stagioni? E se si, di quanto?

Quì una realizzazione pratica capacimetrica
https://www.instructables.com/id/Capacitive-Fluid-Level-Sens…
E' un bello sbattimento. Mi pare che la variazione di capacità fra i due tubi concentrici sia di circa 20 pF ogni 50 cm: non è poco, ma non è neppure tanto.
I datasheet e Application note di TI ed AD per i loro chip capacimetrici usano un sensore a 4 elettrodi, dei quali due piccini sono sempre immersi e costituiscono il riferimento di costante dielettrica.

Il metodo è sicuramente percorribile, ma mi pare soggetto a molte variabili, compreso il comportamento della parte critica dell' interfaccia in ambienti aperti, con T variabile ecc.

I sensori di pressione mi paiono molto più affidabili e senza troppi problemi.

segui questo thread con grixFC, per questa funzione devi aver installato il software grixFC

torna su
     

Come utente anonimo puoi leggere il contenuto di questo forum ma per aprire una discussione
o per partecipare ad una discussione esistente devi essere registrato ed accedere al sito




 

 
 
indietro | homepage | torna su copyright © 2004/2018 GRIX.IT - La community dell'elettronica Amatoriale