home | area personale         schemi | tutorial | robotica | pic micro | recensioni         forum | chat irc         faq | contatti         store | Ordina PCB
username
password
cerca

 
FORUM: Elettronica Generale
Qui si parla di tutto....dall'analogico al digitale, dal software all'hardware, dal semplice crepuscolare al computer.


Da termostato a 3 fili a cronotermostato a batterie
     
Autore Messaggio opzioni
gironico




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
06.12.2018, alle ore 19:21
probabile che il contatto pulito della caldaia per avviare il riscaldamento, venga chiuso dall'elettrovalvole, con i sui contatti puliti interni.

Data l'anzianità dell'automazione, non mi sconvolgerei se un'orologio a monte interrompe la fase, i tre fili del termostato tramite NA e Nc commutano per l'apertura o chiusura della valvola.

.... della serie marcia avanti e marcia indietro....

Probabile che nel termostato il comune sia il Neutro....

Sono deduzioni, quella dell'orologio. dato che affermi di aver rilevato la fase una volta e poi non c'è più.

Senza usare il multimetro, anche andando per tentativi, secondo me si rischia di parlare di che sesso sono gli angeli....



Piano bimbo fai piano. La Vigna è grande e il trattore è sempre quello che è!
gironico




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
06.12.2018, alle ore 19:24
se non la faccio di fuori dal vaso, a te ti occorre un cronotermostato con contatto a deviatore, appunto tre fili


Piano bimbo fai piano. La Vigna è grande e il trattore è sempre quello che è!
gironico




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
06.12.2018, alle ore 19:30
scusate la rozzezza ma sono su cel, ho preso il primo foglio a portata di mano e posto uno schema tipo..... tirando ad indovinare l'impianto:



data la descrizione da parte dell'utente, non mi viene in mente altro....

Spero di esserti stato di aiuto altrimenti amici come prima.... e occhio alla 220v se non sai neanche usare un tester. Non si vede, ma si sente....



Piano bimbo fai piano. La Vigna è grande e il trattore è sempre quello che è!
boxer





postato il:
06.12.2018, alle ore 19:37
gironico:
se non la faccio di fuori dal vaso, a te ti occorre un cronotermostato con contatto a deviatore, appunto tre fili


quindi pensi che, in ogni caso, il crono che ho preso non andrebbe bene o non sarebbe adattabile?

Gironico ti ringrazio per lo schema, sicuramente perfetto, ma dallo schema di com'è ora l'impianto devo capire come deve essere nel nuovo crono
boxer





postato il:
06.12.2018, alle ore 19:45
A questo punto potrebbe valere lo schema che viene riportato nel libretto del nuovo cronotermostato in caso di elettrovalvola e quindi con l'inserimento di 3 fili in Na, Nc e C

boxer





postato il:
06.12.2018, alle ore 19:46
rcc.roberto



[pagine pubblicate]

postato il:
06.12.2018, alle ore 21:24
ma nei due termostati, si vede bene che ci sono degli altri fili che escono da sotto la morsettiera come ti ho scritto nella prima pagina.


Siamo a pagina tre, senza concludere nulla, e non per colpa nostra-


Rileggiti tutte e tre le pagine, e fai quello che ti abbiamo chiesto, ad esempio, individuare bene tutti i collegamenti.


E poi, andare nella morsettiera della caldaia o delle valvole e fare foto anche lì, oltre a verificare dove arrivano i fili dei termostati, altrimenti non si può continuare.

zio bapu




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
07.12.2018, alle ore 20:16
Allora, hai proprio una valvola che necessita di 3 fili, la tua e' la prima a sinistra nella tua foto, deduco.

https://www.demarstore.eu/downloads/dl/file/id/54/scheda_tec…

Se non hai un tester immagino che tu non abbia nemmeno un portalampade con 20 cm di filo e lampadina 230V...

Devi scoprire quale filo e' il comine che andra' collegato al C del nuovo termostato.

Vediamo...
Senza restare fulminato puoi collegare due fili a caso uno alla punta del cercafase e l'altro al tappino metallico su cui appoggi il dito (in fondo al manico senza toccarli con il corpo seno' il cercafase si accende di sproposito.

Con due fili solamente dovrebbe non accendersi, il rimanente va collegato al C, gli altri due a NC e NA, se la valvola accende il risc quando abbassi la temperatura invertirai NA e NC.

Questo in teoria.

Anche se li colleghi a caso provando tutte le combinazioni non puoi fare danni.

Auguri.



mandi
zio bapu




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
07.12.2018, alle ore 20:17
comine=comune


mandi
boxer





postato il:
08.12.2018, alle ore 15:35
Ho fatto un'altra prova sul vecchio termostato col cercafasa, la differenza la fa la manopola dei gradi che scatta a 20°C
Cercafase sul cavo blu a sinistra (quello collegato al tasto ON/OFF),
Con tasto in OFF il cercafase è acceso sia impostando 5° che 20° o superiore;
con tasto in ON il cercafase è acceso con temperature inferiori a 20°, appena la manopola viene spostata sopra i 20° e si sente il click nel termostato il cercafase si spegne.
Indicazione che può servire o inutile?
segui questo thread con grixFC, per questa funzione devi aver installato il software grixFC

torna su
     

Come utente anonimo puoi leggere il contenuto di questo forum ma per aprire una discussione
o per partecipare ad una discussione esistente devi essere registrato ed accedere al sito




 

 
 
indietro | homepage | torna su copyright © 2004/2018 GRIX.IT - La community dell'elettronica Amatoriale