home | area personale         schemi | tutorial | robotica | pic micro | recensioni         forum | chat irc         faq | contatti         store | Ordina PCB
username
password
cerca

 
FORUM: Elettronica Generale
Qui si parla di tutto....dall'analogico al digitale, dal software all'hardware, dal semplice crepuscolare al computer.


Modifica fornetto elettrico a convezione per cucina
     
Autore Messaggio opzioni
guzzj




una ogni 10 livelli


postato il:
02.12.2019, alle ore 15:23
ok, adesso ho capito.
per il primo uso puoi tenerti il tuo, (ne uso uno anche io con l'aggiunta di 2 neon uv per determinate resine) ma modificato il termostato per lavorare dai 30° in su.
per il secondo ti consiglio di trovarne uno, magari in discarica con il doppio isolamento come il mio da cucina con anche il doppio vetro, e già aventilato ( ti assicuro che li buttano), e da li parti per il secondo uso. ti troverai avvantaggiato per la stabilità termica.
MB54




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
02.12.2019, alle ore 15:31
Quì c'é l' inceneritore e nelle isole ecologiche non entri a ravanare....
MB54




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
02.12.2019, alle ore 15:35
MB54:
..e nelle isole ecologiche non entri a ravanare....


Una signora dipendente di uno dei consorzi rifiuti, diedero un giocattolo recuperato dalla monnezza per la figlia. Risultato:
signora licenziata e denunciata (poi riassunta dopo paginate sui giornali)
ulteriore severità nell' impedire i ravanamenti tra i rifuti (ma anche prima c'erano state parecchie denuncie per tentato furto!!!)

Dato che opero nel settore ambiente, vorrei evitarmi sputtanamenti.
guzzj




una ogni 10 livelli


postato il:
02.12.2019, alle ore 15:47
noi abbiamo il mercatino, autorizzato dall'azienda rifiuti, con 5€ ti porti via anche il camioncino
rcc.roberto



[pagine pubblicate]

postato il:
02.12.2019, alle ore 20:27
Ahhhhhh…. ma allora, non volevi fare una stufetta
MB54




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
02.12.2019, alle ore 20:40
Hai ragione, è un problema di terminologia. Nel mondo dei chimici, specie in laboratorio, i fornetti sono sempre denominati stufe. Solo quelli per alte temperature (es. 500-1000°) sono denominati muffole.

Stufe da laboratorio ->
https://www.google.com/search?q=stufe+da+laboratoria&rlz=1C1…

Poi puoi specificare incubatori, essicatori ecc.

Nel titolo ho messo il termine comune di 'fornetto' (nel senso di piccolo forno), poi mi é scappato di scrivere : 'Vorrei trasformarlo in una stufetta termostata', quando la definizione corretta di stufa è l' aggeggio per riscaldare un ambiente
https://it.wikipedia.org/wiki/Stufa

Noi chimici siamo strano, io di più.

Comunque voglio fare un piccolo forno tipo quelli da cucina, ventilato, economico... ma preciso, accurato e con la temperatura uniforme all' interno

schottky





postato il:
03.12.2019, alle ore 07:11
Una idea, anche se comporta il riuso però puoi magari intercettarne qualcuno prima che lo buttino. Un forno a microonde con la parte RF andata ma col grill funzionante, è già ventilato di suo, ci devi aggiungere solo la parte di regolazione e sensing di temperatura


Il vantaggio di essere intelligente e' che si puo' sempre fare l'imbecille, mentre il contrario e' del tutto impossibile. -- W. Allen
MB54




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
03.12.2019, alle ore 09:09
schottky:
..forno a microonde con la parte RF andata ma col grill funzionante, è già ventilato di suo,


Anche questa é un idea; grazie.

Ieri sera ho dato un' occhiata veloce al mio fornetto, senza ancora smontare le lamiere. La vedo dura.
Inizialmente pensavo di mettere una ventola all' interno, con la girante 'a vista' nella camera calda. tipo un ventilatore in una stanza, pensando che potesse produrre un flusso d' aria sufficiente. Sicurezza zero, ma pazienza. Guardando la forma delle giranti in vendita dubito però che facciano un gran flusso se non separo fronte e retro , come in effetti fanno tutti i costruttori. Guardando il mio fornetto, sezionare il flusso d' aria ingresso ed uscita sarebbe un lavoro non alla mia portata: non ho piega lamiere ed altre diavolerie meccaniche.

Conviene seguire i vostri consigli e provare a vedere le possibilità di accesso alle isole ecologiche o fare un giro dai riparatori, cercando un fornetto ventilato fuori uso, ma con resistenze e ventola funzionanti.

Purtroppo il tempo manca sempre e vedo allontanarsi la possibilità di realizzare il tutto.

agric





postato il:
03.12.2019, alle ore 10:24

@mb54 Gli usi sarebbero due:
1) polimerizzazione di resine (epossidica, fotopolineri....)
2) taratura o verifica a caldo di sensori o altro. ....


Io pensavo volessi modificare il tuo fornetto per usarlo nella saldatura SMD ecc... con la tecnica del reflow



meglio essere un granello di pepe che una cacca d'asino
MB54




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
03.12.2019, alle ore 10:41
Gli SMD li saldo al 99,99% con uno stilo a punta fine; per quelli senza pin sporgenti (rarissimi, per me) ho preso un' aria calda, che nella pratica uso quasi solo per dissaldare.

Per il reflow ho fatto qualche prova ma mi perdevo i componenti per strada. Un pad troppo stagno,il pad vicino troppo poco ... una schifezza. Senza stencil penso che non si combini nulla, e fare uno stencil per esemplari unici è un delirio: avevo pensato di farne uno con del lamierino sottile di rame, solo per il gusto (modesto) di farlo.... Nel frattempo si era seccata la siringa di stagno...
Niente reflow....
segui questo thread con grixFC, per questa funzione devi aver installato il software grixFC

torna su
     

Come utente anonimo puoi leggere il contenuto di questo forum ma per aprire una discussione
o per partecipare ad una discussione esistente devi essere registrato ed accedere al sito




 

 
 
indietro | homepage | torna su copyright © 2004/2019 GRIX.IT - La community dell'elettronica Amatoriale