home | area personale         schemi | tutorial | robotica | pic micro | recensioni         forum | chat irc         faq | contatti         store | Ordina PCB
username
password
cerca

 
FORUM: Informatica ed Elettronica
Dedicato all'informatica per l'elettronica. Un posto in cui scambiarsi consigli nell'utilizzo di applicazioni legate al nostro hobby o per condividere del software per applicazioni elettroniche. (PS: E' vietato inserire link a materiale "pirata")


Lampadina a led con MB6S
     
Autore Messaggio opzioni
Boiadhe





postato il:
09.01.2013, alle ore 18:37
Lampadina a led con MB6S 

Salve a tutti, avrei bisogno, se possibile, dei vostri consigli.
Ho trovato un’articolo interessante sul forum a riguardo delle lampadine a led e, mosso da curiosità fanciullesca, ho aperto una lampadina a led non funzionante.
Piccola premessa, ho iniziato da poco ad affacciarmi sul mondo dell’elettronica, attualmente sto lavorando all’illuminazione di passaggio a led delle scale a chiocciola di casa , quindi, quello che per voi potrebbe essere banale per me non lo è. Naturalmente per me sarà un’ottima fonte di studio e arricchimento personale e vi ringrazio anticipatamente.

Smontando la lampadina a led ho trovato alcuni componenti elettrici sulla scheda e volevo capirne l’utilizzo.

I componenti che costituiscono la lampadina sono:
N° 1 condensatore cl21 250v 474j con resistenza a monte da 1M Ω 5% di tolleranza (perché da 1 milione di ohm?)
N° 1 MB6S (a cosa serve?)
N° 1 condensatore elettrolitico in alluminio CD11G C -40° C +105° 4.7 uf 250V 475J (perché mettere i valori in joule se ce l’ho già in centigradi?)
N° 1 resistenza da 1k Ω 5% di tolleranza (perché da 1k di ohm?)
N° 48 led bianchi

Da quello che ho letto sul forum, l’utilizzo della resistenza a monte del condensatore serve per evitare di prendere delle slecciate di corrente quando la lampadina viene tolta da accesa.

Per quanto riguarda l’utilizzo del MB6S non ho trovato nulla a riguardo su internet, solo le caratteristiche. Mi piacerebbe capire a cosa serve e in quali circostanze utilizzarlo.

Inoltre non ho ben chiaro come creare lo schema per questo tipo di lampada, ho visto che il filo (-) va al condensatore c121 e l’altro (+) alla resistenza da 1k Ω, poi il resto del circuito è indecifrabile (per me).

Non ho idea di come posizionare i led, credo di aver capito che sono in serie ma non capisco come creare il circuito.

Grazie per la pazienza.
Marco



MAI discutere con un cretino, prima ti porta al suo livello e poi ti batte per esperienza...
marcopete87




una ogni 10 livelli


postato il:
09.01.2013, alle ore 21:48
ciao, per caso lo schema è identico a questo?
http://bmb.lcd.lu/science/230VAC_LED/index.html

si tratta di una comune lampada a led con una scarsa progettazione circuitale, che a causa della sua pessima progettazione non può durare a lungo (defective by design)
marcopete87




una ogni 10 livelli


postato il:
09.01.2013, alle ore 21:49
in ogni caso, il componente MB6S è un ponte raddrizzatore.
Boiadhe





postato il:
10.01.2013, alle ore 12:16
Scusa se ti rispondo solo adesso, sono stato alle prese con moglie e bimbo...e ho perso io

Lo schema assomiglia molto a quello da te linkato, diciamo che quello che ho aperto io è molto più ordinato.

Quindi se come progettazione è molto scarsa, evito di replicarla.

Gentilmente ti è possibile consigliarmi quali componenti usare e il tipo di schema adottare per una creazione similare?

Grazie anche per la delucidazione del componente, almeno ora ho capito a cosa serve hehehehe



MAI discutere con un cretino, prima ti porta al suo livello e poi ti batte per esperienza...
marcopete87




una ogni 10 livelli


postato il:
10.01.2013, alle ore 16:25
per i led, dipende da cosa vuoi fare.
per alimentarli a tensione di rete, lo schema riportato è il modo migliore per friggerli, in quanto il condensatore comporta a dei picchi di corrente sui diodi led, danneggiandoli in poco tempo.
inoltre, visto che i led da 3-5mm sono meno efficienti delle controparti ad alta potenza e, vista la loro pessima dispersione termica, racchiuderne tanti in poco spazio significa limitarne ulteriormente la vita.

se vuoi riutilizzare i led che ti rimangono, ti consiglio di dissaldarli e, con un alimentatore a 12V, segui le indicazioni suggerite da questo calcolatore online:
http://led.linear1.org/led.wiz

ricorda: i led bianchi hanno una caduta di tensione di 3.2-3.5V, vanno alimentati a 20mA.

p.s. la prossima volta, cerca di inserire il post nel topic giusto: questo è "informatica", forse "elettronica generale" sarebbe stato più appropriato.
Boiadhe





postato il:
11.01.2013, alle ore 10:56
marcopete87:
per i led, dipende da cosa vuoi fare.
per alimentarli a tensione di rete, lo schema riportato è il modo migliore per friggerli, in quanto il condensatore comporta a dei picchi di corrente sui diodi led, danneggiandoli in poco tempo.
inoltre, visto che i led da 3-5mm sono meno efficienti delle controparti ad alta potenza e, vista la loro pessima dispersione termica, racchiuderne tanti in poco spazio significa limitarne ulteriormente la vita.

se vuoi riutilizzare i led che ti rimangono, ti consiglio di dissaldarli e, con un alimentatore a 12V, segui le indicazioni suggerite da questo calcolatore online:
http://led.linear1.org/led.wiz

ricorda: i led bianchi hanno una caduta di tensione di 3.2-3.5V, vanno alimentati a 20mA.

p.s. la prossima volta, cerca di inserire il post nel topic giusto: questo è "informatica", forse "elettronica generale" sarebbe stato più appropriato.


Si ma il mio obiettibo era di sostituire le comuni lampadine con quelle a led, non posso attaccare al lampadario un alimentatore a 12v :) ... a meno che non faccia delle modifiche sulla rete elettrica.
Seguo il tuo suggerimento, ovvero, cercare le controparti ad alta potenza.

p.s. me ne sono accorto troppo tardi di aver sbagliato sezione, ho letto "....Elettronica" in modo frettoloso, scusate.

Ringrazio tutti per i consigli :)



MAI discutere con un cretino, prima ti porta al suo livello e poi ti batte per esperienza...
marcopete87




una ogni 10 livelli


postato il:
11.01.2013, alle ore 16:14
in ogni caso, per esperienza diretta, ti posso aiutare nella scelta via pm.
segui questo thread con grixFC, per questa funzione devi aver installato il software grixFC

torna su
     

Come utente anonimo puoi leggere il contenuto di questo forum ma per aprire una discussione
o per partecipare ad una discussione esistente devi essere registrato ed accedere al sito




 

 
 
indietro | homepage | torna su copyright © 2004/2017 GRIX.IT - La community dell'elettronica Amatoriale