home | area personale         schemi | tutorial | robotica | pic micro | recensioni         forum | chat irc         faq | contatti         store | Ordina PCB
username
password
cerca

 
FORUM: Informatica ed Elettronica
Dedicato all'informatica per l'elettronica. Un posto in cui scambiarsi consigli nell'utilizzo di applicazioni legate al nostro hobby o per condividere del software per applicazioni elettroniche. (PS: E' vietato inserire link a materiale "pirata")


Consiglio per sw (semplice) per lo sviluppo 2D di una sfera
     
Autore Messaggio opzioni
schottky





postato il:
24.12.2016, alle ore 17:43

Non si finisce mai di imparare, almeno per me che sono inurbato: non sapevo che una sfera di rame servisse per i galleggiati del vaso di espansione dei termocamini ove l'acqua è davvero calda.





Double, guarda che è solo una questione di età, la mia, cioè quella di matusalemme, mi ricordavo che anche lo scarico dei WC aveva galleggianti in rame, prima dell'avvento della plastica, mi son detto, "magari si usano ancora per qualcosa", una rapida googlata (questa inappropriata all'età ) e sono usciti un sacco di questi cosi.



La situazione è grave ma non seria.
MB54




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
24.12.2016, alle ore 18:58
SIAMO vecchiarelli tu e io? Io le palle di rame proprio non me le ricordavo.

Prossima settimana mi giro qualche brico e cerco la sfera in rame, altrimento l' acquisto in rete. L' unico dubbio che ho è il peso, ovvero lo spessore del rame che presumo sia almeno 8/10, il che potrebbe comportare una risposta piu' lenta o la necessita' di una migliore vernice nera. Devo tirarmi fuori tutte le formule e rivedermi la teoria (che ho ampiamente scordato, come spesso capita).
Grazie ancora per l' idea.
M.
capperom





postato il:
29.12.2016, alle ore 10:12
Se proprio vuoi costruire da solo la sfera, ti propongo due soluzioni, una complicata (risultato eccezionale) ed una un pochino più semplice (risultato un pochino più scarso)

Soluzione 1
Ti procuri della paraffina, del solfato di rame (entrambi dovresti trovarli ai consorzi agrari per poche lire), vernice conduttiva, una sfera delle dimensioni volute di legno.
Fai fondere la paraffina, poi ci tuffi velocemente la sfera che si ricoprirà con un velo uniforme di paraffina. Ovviamente devi fare una semisfera per volta!
Ricopri la sfera paraffinata con la vernice conduttiva.
In un recipiente di plastica fai sciogliere il solfato di rame.
Quando la vernice è seccata ed il solfato sciolto, immergi la semisferaasfera nella soluzione collegandola al polo positivo di un alimentatore. Il polo negativo lo immergerai nel bagno con un cavo di rame.
Fai passare una corrente debole, diciamo circa 1A/dmq per il tempo che desideri e alla fine ti ritroverai una semisfera di rame. L'integrale della corrente (prodotto del tempo per gli amper se gli amper sono costanti) ti darà il peso del rame depositato, a meno di una costante moltiplcativa che dipende dalle condizioni di lavoro, e che puoi ricavare facilmente con una prova.
A questo punto non ti rimane che riscaldare il tutto per far fondere la paraffina e liberare la semisfera.

Soluzione 1A
In quasi tutte le città ci sono officine galvaniche che, per pochi soldi ti possono fare tutto il procedimento descritto, se abiti in zona Firenze vedrai che siam pieni di galvanici, ma li trovi un po' ovunque

Soluzione 2
Mi mandi i dati esatti della sfera che desideri: numero di settori, diametro e spessore del materiale. e per me non sarà un problema rimandarti i file in scala 1:1 che potrai stampare per fare ciò che desideri. Qualcosa come questo


Che ho fatto, tanto per provare come funziona, con una semisfera diametro 100, 8 settori, spessore 0,25

Buon lavoro
capperom





postato il:
29.12.2016, alle ore 11:12
Rileggo ed aggiungo:
per avere risultati accettabili nel deposito galvanico è indispensabile muovere continuamente il pezzo nel bagno, se ti fermi il deposito non viene uniforme. Non farti prendere dalla fretta e sii paziente, non superare i 2..2,5A/dmq con una corrente bassa impieghi più tempo ma hai risultati migliori.
Sarebbe bene che il bagno non fosse freddo, almeno 30..35°C
Quando ricopri di paraffina ti conviene fare più di un solo strato: Più lo strato di paraffina è spesso e più facilmente lo stacchi dal pezzo finito.
Il peso del materiale depositato è (ovviamente) un indicatore dello spessore che avrai ottenuto.
Con il cad il risultato finale sarà questo


Il foro nella parte superiore mi è indispensabile per la costruzione, può essere piccolo a piacere ma deve esserci
MB54




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
29.12.2016, alle ore 20:24
Ti ringrazio per i suggerimenti. Sulla galvanica e sull' elettroformatura ho un minimo di esperienza, avendoci lavorato come ricercatore un paio di anni (30 anni fa purtroppo, sigh).
L' idea è buona, ma si scontra con la differenza fra la teoria e la pratica. Il deposito non verrebbe uniforme, sarebbe dendritico e non liscio ecc ecc. A meno di usare un anodo solubile di forma sferica o almeno distribuito con regolarità lungo la superficie di una semisfera , sciogliere il solfato di rame in acido solforico e acqua , aggiungere tensioattivo compatibile . E soprattutto la vedo dura a fare uno spessore di un paio di centinaia di micron.
Per 10 cm di diametro sarebbero 5 dm2, quindi una corrente da 5-7A con probabilmente 1-2V...
Tutto si può fre, ma mi sembra un percorso complicato per un lavoro una tantum.

La prossima settimana avrò meno lavoro e potro' provare il software che ho linkato e che doublewrap ha provato. Se proprio non ci riesco (e quindi mi convincerò di essere un pirla), mi appoggero' alla tua disponibilità di sviluppare gli spicchi con il cad, optando quindi per la soluzione 2. Penso che ci vorranno almeno 32 spicchi: è una cosa possibile con il tuo cad?

Grazie Mauro

PS: venendo ad un argomento non troppo dissimile dalla soluzione da te proposta, hai-avete un idea di come poter metallizzare dei vials su PCB (normali basette doppio rame con fotoresist) , diametro 0,4-1mm? Preferibilmente senza palladio, per via della scarsa durata dei relativi bagni e del suo alto costo
capperom





postato il:
29.12.2016, alle ore 21:02
32 spicchi non sono un problema. Fammi saper
FrancoGual



[pagine pubblicate]

postato il:
29.12.2016, alle ore 21:38
Io quando ero più pischello ho lavorato in Firestone, come manutentore, quindi in officina avevamo una 'multirazzialità' ovvero tornitori, meccanici, strumentisti (aria compressa) tubisti elettricisti (io) ecc ecc.
Tra i tubisti, non li chiamavamo idraulici, si offendevano, erano specialisti in tubi, di qualsiasi materiale diametro spessore ed uso.
Durante la pausa pranzo, circa 1 ora per noi del turno centrale, alla quale veniva aggiunta la pausa pranzo dei capi, successiva alla nostra, ognuno si dedicava al proprio hobby, chi si riparava un cosino, chi si faceva tornire un pezzo ecc ecc.
Dei tubisti c'era un tale che con la 'carta di spagna' un sottile foglio di ottone, utilizzato per spessoramenti di precisione, quindi di vario spessore, dal mm al decimo, si divertiva a costruire piccoli oggetti, tipo soprammobili, sua specialità erano le fontane pubbliche, quelle colonnine per capirci, tutto realizzato a MARTELLO, lamiera piegata nelle forme desiderate, con precisione maniacale, anche semisfere realizzate partendo da un fogli piatto,semisfere che ogni tanto chiedeva di saldare a stagno se le dimensioni non permettevano la saldatura a castolin, aggiungo che le semisfere combaciavano alla perfezione.
Se dovessi proprio farla la sfera, partirei da un foglio e su un supporto penso che in poche ore, vicini permettendo, avrei le due mezze palle, da saldare e utilizzare.
Sempre come soluzione artigianale NON 2D 3D o elettrochimica.



Anche il viaggio più lungo inizia con un piccolo passo.
Si vis pacem, para bellum!!!
Mark Zuckerberg ha reso suoi schiavi milioni di persone senza che se ne rendessero conto. F.G.
<Avete vinto voi,ma almeno non riuscirete a considerarmi vostro complice> Da Mediterraneo.
Inferno,Canto III,verso 51 Virgilio dice.........
MB54




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
30.12.2016, alle ore 08:02
Quando mio padre era ragazzo, alla scuola per l' avviamento al lavoro, il saggio finale consisteva nel fare una sfera a lima (una sfera piccola, tipo cuscinetto). Analogamento a quello che dici tu, sono tutti lavori che richiedono grande abilità manuale ed esperienza, che purtroppo non ho. Il foglio di rame che voglio usare è da 0,1mm, quindi flessibile ma con un minimo di rigidità (è una lega non ricotta ); non è molto diverso dalla carta di spagna, ma è comunque piu' rigido. Lo compero in un colorificio che tratta anche materiali per artisti. E' piu' rigido del rame per fare rame a sbalzo, ma non di troppo, consente quindi di fare piccole schermature e di adattarlo alle necessità. Per evitare pieghe e irregolarità superficiali, volevo partire da una palla usata come sagoma e appoggiarci sopra due semisfere usando il rame di cui sopra: la mia idea è che usando degli spicchi o comunque uno sviluppo piano della superficie della sfera, dovrei ricavare due semisfere regolari e liscie a sufficienza da non dover usare (troppo) il martello con conseguenti irregolarità. Il tutto ripetuto per due (o anche tre) strati di rame per avere una sfera non troppo delicata (devo portarla in giro).
Al momento come supporto ho solo una sfera che conteneva cioccolato Rocher (97mm diametro), ma nel periodo post natalizio ne dovrei trovare di ogni misura.
MB54




una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli una ogni 10 livelli


postato il:
06.01.2017, alle ore 15:34
Oggi sono riuscito a passare da qualche brico per cercare le sfere di rame consigliate da Schottky. Purtroppo sono begli oggetti molto robusti, dovendo vivere nell' acqua calda. E quindi troppo pesanti e quindi purtroppo con troppa inerzia. Dovrò procedere con il ritaglio di lamierino sottile. Sono riuscito a far funzionare Gores, e caricando il file jpg sul sw che uso per disegnare ilmaster delle PCB, si riesce a scalare a piacere le dimensioni. Una volta avuta in mano la stampa, mi sono reso conto che in questo caso la differenza fra il farlo ed il pensare di farlo sia notevole; la realizzazione richiederà un notevole sbattimento manuale.
Quando il globotermometro (presumibilmente wifi) sarà pronto, metterò la descrizione su una pagina.

Ringrazio tutti per i consigli e per le prove.
Buon anno
Mauro
palombo




una ogni 10 livelli


postato il:
11.01.2017, alle ore 18:21
http://www.nuova3l.com/articoli-lattoneria.asp?m=prodotti&id…

queste essendo decorative...saranno molto sottili!



"senza parole"...sennò ci tassano pure quelle!
segui questo thread con grixFC, per questa funzione devi aver installato il software grixFC

torna su
     

Come utente anonimo puoi leggere il contenuto di questo forum ma per aprire una discussione
o per partecipare ad una discussione esistente devi essere registrato ed accedere al sito




 

 
 
indietro | homepage | torna su copyright © 2004/2017 GRIX.IT - La community dell'elettronica Amatoriale